478
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 33a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 33a giornata:

Atalanta-Bologna: Fabbri 6 (Var Banti). "Al 43’ giusto il rigore concesso all’Atalanta: su azione da corner, Danilo e Romero si strattonano e l’argentino finisce a terra dopo un abbraccio plateale dell’avversario. Giusto il rosso a Schouten a inizio ripresa: pericolosa e gratuita l’entrata su Romero. Al limite la trattenuta di Soumaoro su Duvan Zapata in area".

Benevento-Udinese: Mariani 6,5 (Var Doveri). "Giusto al 34’ il calcio di rigore concesso da Mariani a favore del Benevento: su retropassaggio di testa di Arslan, Lapadula anticipa Musso che in uscita bassa lo travolge: giusto il penalty e il cartellino giallo​".

Cagliari-Roma: Irrati 6 (Var Pairetto). "Manca un cartellino giallo a Pellegrini per un fallo su Nandez".

Fiorentina-Juventus: Massa 6 (Var Giacomelli). "Giusta la decisione sull'episodio principale del match, seppur dopo l'intervento del Var. Rabiot va al contrasto di testa in area e tocca il pallone con il braccio destro sopra l’altezza delle spalle: il rigore per la Fiorentina c’è, corretto l'intervento del Var. Regolare la posizione di Morata nell’azione del pari juventino: sul passaggio di Cuadrado è tenuto in gioco da Pezzella". ​
Genoa-Spezia: Manganiello 6,5 (Var Chiffi). "Al 28', giusto l'intervento del Var: prima che Pandev segni, Destro colpisce Provedel in area e impedisce al portiere di intervenire sulla conclusione. Grandi proteste dei giocatori del Genoa, ma la decisione è corretta". ​

Inter-Verona: Abisso 5 (Var Nasca). "Il gol dell'1-1 di Faraoni all’83’ non era da annullare. Il giocatore del Verona salta e colpisce il pallone con la spalla, ma senza caricare Handanovic che non salta. Faraoni non commette fallo. Il Var non interviene perché non ritiene ci siano gli estremi del chiaro errore”.​

Lazio-Milan: Orsato 5 (Var Mazzoleni). "Orsato questa volta ha arbitrato in modo pessimo. Troppo personalismo alla direzione di gara. Il 2-0 di Correa era da annullare: c’era un fallo netto in precedenza di Leiva ai danni di Calhanoglu, non sanzionato dall’arbitro. Nonostante il richiamo del Var Mazzoleni, Orsato non cambia idea e anzi, sembrava stizzito per la segnalazione del collega. Il giocatore della Lazio prende in pieno il piede dell’avversario, si tratta di un grave errore. Anche in precedenza l’arbitro si era perso alcuni contatti più che dubbi: Tomori su Correa al 5’, appena fuori dall’area di rigore. Giusto arbitrare all’inglese, ma ieri ha esagerato: manca un giallo evidente a Kessie per una manata ai danni di Lazzari a interrompere una ripartenza”.​

Parma-Crotone: Rapuano 6,5 (Var Piccinini). "Giusto il calcio di rigore concesso al Crotone per fallo di Osorio su Reca. Grossa ingenuità del venezuelano che ha steso l'avversario sulla linea dell'area".

Sassuolo-Sampdoria: Gariglio 7 (Var Di Paolo). "Bel debutto in Serie A, dirige un'ottima gara, senza sbavature".

Torino-Napoli: Valeri 6 (Var Aureliano). "Ordinaria amministrazione, nessun caso particolare nel corso del match".