Prosegue anche nella stagione 2018-2019 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nell’undicesima giornata di Serie A:

Fiorentina-Roma: “L’episodio chiave del match che scatena le proteste della Roma durante e dopo la gara avviene al 30’ del primo tempo. Contatto Olsen-Simeone nell’area di rigore giallorossa, col portiere che in uscita bassa tra le gambe dell’attaccante non tocca il pallone, ma neanche l’attaccante che prosegue la corsa e col piede destro colpisce la testa del portiere. Banti assegna il calcio di rigore, ma a mio avviso non c’era. Il Cholito cerca il contatto e trascina un po’ il piede fino a colpire il portiere avversario. Perché il Var Orsato non interviene? Da nuovo protocollo, non è evidente l’assenza del contatto e di conseguenza l’errore di Banti”. 

GLI ERRORI PIÙ GRAVI DEGLI ARBITRI (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Fiorentina-Roma: vedi sopra.

Juventus-Cagliari: “Al 41’ del primo tempo, Bradaric sembra chiaramente portarsi avanti il pallone col braccio sinistro all’interno dell’area di rigore del Cagliari. L’arbitro lascia proseguire l’azione, ma viene richiamato dal Var Massa”.

Lazio-Spal: “Errore allucinante dell’arbitro Guida. Al 46’, Immobile lanciato a rete salta Vicari che da ultimo difensore della Spal stende l’attaccante della Lazio. L’arbitro inspiegabilmente non interviene per sanzionare l’intervento”.

VAR SÌ:

Udinese-Milan: “Il Var nel finale salva arbitro e assistenti: Cutrone è in posizione regolare quando viene innescato da Suso sull’azione che porta il Milan a segnare l’1-0”.
VAR NO

Fiorentina-Roma: vedi sopra.

Juventus-Cagliari: “Dopo aver rivisto al monitor l’episodio, l’arbitro Mariani non cambia alla propria decisione: tocco di spalla del centrocampista del Cagliari. La decisione, però, è errata: il tocco era di braccio e da rigore”. 

Lazio-Spal: “Perché il Var non interviene? Da regolamento, punizione per la Lazio ed espulsione diretta per Vicari. Errore gravissimo di Guida e del Var”. 

I VOTI AGLI ARBITRI dell’undicesima giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Bologna-Atalanta: La Penna 6 (Var Chiffi).
Chievo-Sassuolo: Aureliano 6 (Var Doveri). “Ordinaria amministrazione”.
Fiorentina-Roma: Banti 5 (Var Orsato).
Inter-Genoa: Valeri 6 (Var Abisso). “L’1-0 dell’Inter è regolare: Biraschi fa una giocata che rimette in gioco Gagliardini, il Var conferma la decisione dell’arbitro e dei suoi assistenti”. 
Juventus-Cagliari: Mariani 5 (Var Massa).
Lazio-Spal: Guida 4,5 (Var Ghersini).
Napoli-Empoli: Pairetto 6 (Var Mazzoleni).
Parma-Frosinone: Manganiello 7 (Var Maresca). “Corretta l’espulsione di Stulac, che entra coi piedi a martello su Chibsah: fallo brutto e pericoloso. Rosso diretto sacrosanto per il giocatore del Parma. Grande prova di personalità dell’arbitro Manganiello, che mostra la sua costante crescita”. 
Sampdoria-Torino: Rocchi 6 (Var Irrati). “Regolare il gol del vantaggio di Belotti, nonostante le proteste dei giocatori della Sampdoria perché Barreto era a terra. Corretto anche il rigore assegnato al Torino: Audero atterra Belotti in area, il Var conferma. Giusto anche il penalty concesso alla Sampdoria: Belotti spinge Praet all’interno dell’area granata”. 
Udinese-Milan: Di Bello 6 (Var Fabbri). “Non sono d’accordo con chi sostiene che l’espulsione di Nuytinck sia esagerata. L’intervento è da rosso diretto. Il difensore dell’Udinese va diretto sull’uomo e lo abbatte, viene punita l’intenzione in questo frangente. Giusta, dunque, la decisione dell’arbitro Di Bello”.

@AleCosattini