Prosegue anche nella stagione 2017-2018 con l’introduzione del VAR l’appuntamento della nostra rubrica SOS arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e dà i voti agli arbitri del massimo campionato. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella ventitreesima giornata di Serie A:

PREMESSA 

“Giornata molto positiva per il Var: da Bergamo fino a Benevento e Cagliari, tecnologia usata alla perfezione. La rettifica in Benevento-Napoli soprattutto è ottima”. 

GLI ERRORI PIÙ GRAVI DEGLI ARBITRI (SENZA L’AUSILIO DEL VAR): 

Atalanta-Chievo: “Nella ripresa, l’Atalanta segna con Mancini il gol dell’1-0. L’arbitro Calvarese aveva annullato la rete ipotizzando un tocco col braccio, ma viene richiamato dal Var”. 

Benevento-Napoli: “Di Bello concede un rigore al Benevento per fallo di Koulibaly su Costa in area di rigore. Nessun dubbio sull’evidenza del penalty, ma l’arbitro aspetta a far calciare il rigore perché c’è un controllo scrupoloso del Var sulle modalità dell’azione”.

Cagliari-Spal: “Joao Pedro segna il 2-0 del Cagliari, l’assistente Manganelli resta con la bandierina abbassata. L’arbitro Massa viene richiamato dal Var che controlla l’azione”.

VAR SI: 

Atalanta-Chievo: “Il Var Ghersini suggerisce a Calvarese la regolarità del gol di Mancini, che devia con il petto il pallone e si trova in posizione regolare. Come a Benevento, ottimo utilizzo del Var”. 

Benevento-Napoli: “Il controllo del Var La Penna porta a scoprire in avvio dell’azione d’attacco il fuorigioco di Sandro. Giusta - e perfetta - la rettifica in questo caso”. 

Cagliari-Spal: “Annullato giustamente il raddoppio del Cagliari: Farias è in posizione di fuorigioco quando riceve il pallone da Joao Pedro. Giusto fermare l’azione prima che Joao Pedro riceva di nuovo la sfera dal compagno”. 

VAR NO: 

Nessun episodio merita una menzione particolare.

I VOTI AGLI ARBITRI della ventitreesima giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR): 

Atalanta-Chievo: Calvarese 6 (Var Ghersini).
Benevento-Napoli: Di Bello 6,5 (Var La Penna). “Neo-internazionale, gestisce bene la partita”.
Bologna-Fiorentina: Doveri 6 (Var Banti). 
Cagliari-Spal: Massa 6 (Var Mazzoleni). “Severo il cartellino giallo a Mattiello per simulazione in area di rigore: il contatto con Andreolli e Faragò c’è, seppur lieve”. 
Verona-Roma: Fabbri 7 (Var Pairetto). “Nel caso di Pellegrini il rosso è sacrosanto. Il centrocampista della Roma abbatte l’avversario che l’aveva superato senza possibilità di prendere la palla: decisione corretta. Interventi di questo tipo dovrebbero essere sempre sanzionati con l’espulsione diretta”. 
Inter-Crotone: Orsato 6 (Var Abbattista).
Juventus-Sassuolo: Giacomelli 6 (Var Pasqua).
Sampdoria-Torino: Rocchi 6 (Var Gavillucci). 
Udinese-Milan: Manganiello 6,5 (Var Mariani). “Inevitabile il secondo giallo a Calabria dopo l’entrata su Jankto”. 
@AleCosattini