185
Le voci su Federico Chiesa, dopo la fine della stagione e con le squadre che fra pochi giorni si riuniranno, sono pronte a tornare alla ribalta, visto che il futuro del numero 25 viola è ancora un rebus di difficile risoluzione. Dopo che l’anno scorso il giocatore è stato trattenuto a forza da Rocco Commisso, la posizione della Fiorentina si è decisamente addolcita, e in caso una società si presentasse con la giusta somma, il figlio di Enrico potrebbe partire. Federico, dal canto suo, sta vivendo con grande riservatezza questi giorni, senza esporsi ed evitando di puntare i piedi, come invece aveva fatto anno scorso.

LA POSIZIONE DEL CLUB -
La società viola ha preso una posizione decisa, Chiesa si muoverà solo per 50 milioni cash, altrimenti si apriranno le trattative per il rinnovo. Commisso e Pradè sono disposti ad accettare di perdere il proprio gioiellino, ma non hanno intenzione di svalutarlo o accettare contropartite tecniche non ritenute all’altezza. Nonostante, in questo momento, la concorrenza non sia particolarmente folta, con il passare dei giorni torneranno molte società a farsi sotto per Chiesa, che rimane un profilo molto importante per il presente ed il futuro, anche se la valutazione al momento spaventa.
PRIORITA' - Secondo quanto raccolto da Calciomercato.com, Federico dal canto suo, preferirebbe lasciare la Fiorentina in questa sessione di mercato, ambendo ad una squadra di profilo superiore e a giocare le coppe europee. La Juventus resta sempre l’ipotesi più concreta, oltre che la preferita dal ragazzo, anche perché sembra l’unica squadra con la forza economica per soddisfare le pretese del ragazzo. Rimangono interessate Napoli e Milan, che però hanno provato ad abbassare le pretese inserendo Maksimovic e Paquetà, vedendosi rispondere picche dalla Fiorentina. Chiesa, che non vuole lasciare la Serie A e non vede di buon occhio un trasferimento all’estero, è alla ricerca di una squadra capace di dargli spazio e risalto in un contesto ambizioso, e il cerchio sembra restringersi.