Calciomercato.com

Chiesa si prende l'Italia e attende la Juve: l'ultima idea di Giuntoli per il rinnovo

Chiesa si prende l'Italia e attende la Juve: l'ultima idea di Giuntoli per il rinnovo

  • Stragapede e Balice
  • 25
L’Italia si gode il proprio fuoriclasse. Federico Chiesa è stato il protagonista assoluto della sfida dell’Olimpico, vinta dagli Azzurri di Luciano Spalletti contro la Macedonia. Un successo che pesa come un macigno, in vista dell’ultima partita contro l’Ucraina, decisiva per la qualificazione a Euro 2024. La prestazione 'micidiale', partendo dalla fascia sinistra, non sarà sicuramente sfuggita a Massimiliano Allegri che, nell’ultimo periodo, ha schierato il classe ‘97 come partner d’attacco dei vari Vlahovic, Kean e Milik, in un reparto offensivo a due punte che lascia meno campo da solcare e meno spazio alle accelerazioni impetuose dell’ex Fiorentina. Ma le chiavi tattiche le lasciamo all’allenatore livornese che, da martedì in poi, riabbraccerà il suo giocatore, preparandosi all’importantissima sfida di campionato contro l’Inter (n match Scudetto che ci dirà molto sul cammino e sull’ambizione dei bianconeri in questa Serie A).

REALE PRIORITA’? – Piuttosto, in questa sede, ciò su cui possiamo soffermarci è la tematica riguardante il rinnovo, uno degli argomenti all’ordine del giorno in casa Juve. Nelle ultime settimane, qui a Calciomercato.com, abbiamo raccontato di quanto delicata sia la gestione del possibile nuovo accordo di Federico Chiesa con la società bianconera. Un rinnovo considerato di estrema priorità per Cristiano Giuntoli, sempre e comunque al lavoro per blindare uno degli elementi chiave della rosa di Allegri. Una priorità dettata dalla naturale scadenza del contratto, in data 30 giugno 2025. Chiaro, dunque, che serva un segnale preciso per entrare nelle fasi più calde delle contrattazioni.

SERVE UN SEGNALE – Nelle scorse settimane, la dirigenza bianconera ha incontrato l’agente del giocatore, Fali Ramadani, per gettare le basi di questo prolungamento con la Juventus. L’incontro (a dimostrazione della continuità dei contatti tra le parti) è servito per ribadire le richieste del giocatore (che percepisce, attualmente, tra i 5 e i 6 milioni netti a stagione) ancora distanti dalla proposta pensata alla Continassa: c'è distanza economica, non insormontabile, ma in ogni caso esiste. L’obiettivo rimane ridurre tali distanze e arrivare a una fumata bianca che permetta alla carriera di Federico Chiesa di proseguire in bianconero. Nessuna tensione nell’aria, anzi: una nuova idea comincia a filtrare nell’ambiente.

L’ULTIMA IDEA – Allo stato attuale dei fatti, sta prendendo sempre più quota l’idea di considerare un rinnovo ponte tra Chiesa e la Juventus. Spieghiamoci meglio. Nei pensieri della dirigenza bianconera, l’esterno azzurro è uno dei giocatori sui quali costruire il proprio presente e futuro, blindandolo a lungo termine. Ma, nel frattempo, si sta studiando l’ipotesi di un prolungamento contrattuale di un solo anno, che porterebbe la scadenza al 30 giugno 2026. Una win win situation che permetterebbe alla Juventus di avere un margine di tempo più ampio per trattare un rinnovo di maggior consistenza e, al contempo, evitare le sirene di Newcastle, Tottenham, Chelsea e Arsenal, sempre vigili sulla situazione di Chiesa. Si continua a trattare, l’opzione è tra le idee al vaglio tra le parti. Una decisione definitiva non è attesa a breve, i colloqui proseguiranno. Chiesa ha lanciato un segnale chiaro, aspettando il rinnovo.

Altre notizie