35
Il quarto d’ora di celebrità profetizzato da Andy Warhol sta durando un po’ di più per Cho Gue-sung. Più di Son del Tottenham e di Kim del Napoli, l’attaccante del Jeonbuk Hyundai Motors è il vero personaggio di questi Mondiali per la Corea del Sud, in campo e fuori. La doppietta al Ghana lo ha portato alla ribalta planetaria e ora che la sua nazionale se la vedrà con il Brasile negli ottavi di finale c’è da scommettere che attirerà nuovi fan. Già idolatrato in Asia, la sua fama è giunta in tutto il mondo. Oltre che per i gol, Cho è diventato virale per il suo aspetto fisico, dopo essere stato votato come il “Calciatore più bello dei Mondiali”.

PERSONAGGIO - Come rivelato da The Athletic, dopo l’exploit contro le Black Stars e i due gol di testa, il telefono del bomber è andato surriscaldandosi. Milioni di notifiche, messaggi sui social provenienti da tutto il globo e, tra questi, centinaia e centinaia di proposte di matrimonio. Non riuscendo ad addormentarsi, quel telefono lo ha dovuto spegnere. Da calciatore a icona pop, il passo è stato breve. Cho ha infatti un look da star del K-Pop, potrebbe benissimo far parte dei famosi Bts, band sudcoreana che ha conquistato milioni di fan. Naturale che si scavasse subito nella sua vita privata. Si è scoperto che appartiene a una famiglia di sportivi, con una mamma ex pallavolista, una fidanzata con cui però la storia d’amore pare essere tramontata e con incontrollate voci di flirt con star e starlette varie, l’ultima delle quali la modella Ju Min Joo.
INFLUENCER - Quello che non si può nascondere è il suo impatto sui social. In poche ore è passato da 20mila followers su Instagram a 2,2 milioni pur avendo solo 6 foto sul suo profilo, l’ultima delle quali postata proprio un paio di giorni fa. Ma non è tutto. L’hashtag che porta il suo nome tocca costantemente vette di contatti, sono state organizzate vere e proprie fancam puntate su di lui, anche quando è in panchina, che hanno raggiunto 7 milioni di views. I suoi video in azione e in favore di telecamere sono stati visti più di 317 milioni di volte su TikTok. Non è certo la prima volta che un giocatore della nazionale coreana diventa un sex symbol nel suo Paese. In passato era successo con Kim Nam-il e con lo stesso Son Heung-min, certo mai con questi numeri. Le occasioni per lui ora si sprecano. Il giocatore è già stato contattato da agenzie di moda e di pubblicità per ‘spremere’ a fondo la nuova icona. E non è neanche una novità che il palcoscenico dei Mondiali offra un successo ‘social’ del genere in un’epoca così connessa. Dopo la doppietta alla Serbia, Richarlison ha guadagnato oltre 3 milioni di followers, giusto per citare un esempio.
GIOCATORE – Bello sì ma anche bravo. Cho Gue-sung ha iniziato la sua carriera nel 2019 in seconda serie, nell’FC Anyang, dove mette assieme 36 presenze e 14 gol. Si merita la chiamata del Jeonbuk Hyundai Motors nel 2020 ma la stagione non è delle migliori, solo 8 reti in 34 gare. Si rifà le ossa al Gimcheon Sangmu, dove compie il servizio militare, prima di tornare a casa madre e dimostrare la propria crescita con una stagione da 16 gol. Diventa il capocannoniere della K League e guida i suoi al titolo della FA Cup. L’attuale attaccante aveva iniziato in realtà da mediano e poi si è spostato in avanti, diventando il primo sudcoreano di sempre a segnare 2 reti in una gara dei Mondiali. Due gol decisivi visto che il passaggio del turno ai danni dell’Uruguay si è giocato proprio sulla differenza reti e ha spalancato ora ai suoi la possibilità di misurarsi con i pentacampioni verdeoro.