461
Clamorosa presa di posizione da parte di Mario Sconcerti ieri sera alla Domenica Sportiva. Intervenuto per ultimo, dopo che per un'ora gli ospiti in studio (Zazzaroni, Tardelli, Cucchi) avevano discusso con il presidente dell'Aia, Marcello Nicchi, degli episodi da moviola della domenica e, soprattutto, di Juve-Inter di una settimana fa, Sconcerti è esploso.

"Ma di cosa stiamo parlando? Io non capisco - ha detto Sconcerti -. Dopo una settimana abbiamo parlato ancora per quaranta minuti di una partita regolare, nella quale forse c'era un rigore. E abbiamo chiamato Nicchi qui a difendersi da non so cosa. Ogni domenica in Italia ci sono tante partite in cui accadono cose peggiori e non ne parliamo, perché oggi invece stiamo ancora parlando di Juve-Inter? Se fosse una partita fra due piccole squadre non ne parleremmo, ne parliamo perché è Juve-Inter, quindi anche da parte nostra c'è una sorta di sudditanza".

In studio, i conduttori Alessandro Antinelli e Giorgia Cardinaletti, stupiti dalle parole di Sconcerti, hanno replicato: "Ne parliamo perché tutti ne hanno parlato in settimana, è stato il caso degli ultimi giorni". Al che Sconcerti è sbottato: "Ma chi ne ha parlato? Chi? Gli interisti ne hanno parlato, ecco chi. C'è una sudditanza massmediologica nei loro confronti".