5
Primo sabato del villaggio, prima serata, primo squadrone (non azzurro... ) dell'Europeo a scendere in campo. E' il Belgio, trova sul suo cammino la Russia. A San Pietroburgo, campo neutro per modo di dire. Nel girone di qualificazione per arrivare sino a qui, sette gol a due per Lukaku e compagnia. Fu 3-1 a Bruxelles (Tielemans, doppietta di Eden Hazard e Cheryshev) e 1-4 nello stadio dove si giocherà questa (Thorgan Hazard, nuova doppietta di Eden Hazard, Lukaku e Dzhikya). Eravamo nel marzo e novembre del 2019. D'accordo che è passato del tempo ma tutte queste differenze per ribaltare il pronostico non le vedo proprio. Anzi, tenete presente che se la partita non si fosse giocata a casa Russia, la quota della vittoria belga sarebbe stata nettamente più bassa. I russi giocheranno come se dovessero difendere la Patria da un assalitore ma non credo che basterà, l'1,75 si raccoglie e si porta via saltellando.

Danimarca-Finlandia si disputa a Copenaghen e non è male per niente. I padroni di casa sono padroni di casa due volte: anche del pronostico. Va bene, di là ci sarà Pukki (se ve lo fanno giocare in gol almeno una volta nella manifestazione accomodatevi serenamente) ma la Danimarca dell'interista Eriksen è più forte, più compatta, più tutto. Tra l'altro i precedenti regalano ai finlandesi soltanto un pareggio colto in amichevole, nelle altre quattro soltanto sconfitte, le più recenti per il minimo degli svantaggi (1-2 e 0-1). I danesi vogliono assolutamente la piazza alle spalle del favoritissimo Belgio e questo deve passare da questo successo nel "derby" nordeuropeo. Chi vuole coprirsi perché non vede tante reti può andare sulla combo 1X/under 2,5, la quota non è "accia" per niente

Galles-Svizzera ci riguarda da vicinissimo, essendo parte del nostro girone. Le incontreremo, dobbiamo studiarcele a fondo. I connazionali di Bale e Ramsey fecero il botto all'ultimo Europeo con la semifinale che nessuno si sarebbe mai aspettato. Ma qui "la veggo bigia". Niente di così facile da dipanare, al momento sembrerebbero quella che deve lottare per non arrivare quarta e quindi ultima. Dà ben più fiducia la Svizzera del "laziale" Petkovic, che proverà a qualificarsi senza passare dal viottolo delle migliori terze. Anche qui la combo ci regala la stessa quota, 1,82. Chi pensa a squadre chiuse, che non apriranno i boccaporti per salvaguardarsi al massimo (e quindi under 2,5) può sceglierla. In fin dei conti, un terno da quasi 6 contro 1 pare ben giocato. Sulla carta eh... Che sulla carta è sempre tutto più facile. 


Belgio-Russia 1 (quota 1,75)
Danimarca-Finlandia 1X/under 2,5 (1,82)

Galles-Svizzera X2/under 2,5 (1,82)



Il terno vale 5,79 volte la posta