19
Altre tre sfide della giornata, la trentaquattresima di Serie A, che potrebbe... Anche perché questo sabato ci regala sfide divertenti o anche molto divertenti ma non altro. 

Per esempio Milan-Bologna, ovvero Sinisa che torna nel Meazza con la sua banda appena riuscita a riagganciare un Napoli il salute, anzi il Napoli in salute di Ringhio Gattuso (e poi i due tecnici hanno fatto la felicità di fotografi e giornalisti). Da quando si è tornati a giocare, due sfide casalinghe dei rossoneri su tre sono finite "gol" come le tre su tre esterne rossoblù. Sono squadre che ora si divertono a fare un bel calcio e sanno come metterlo in pratica. Pioli e Sinisa ce ne regaleranno un'altra prova. 

Con Verona-Atalanta saliamo a un gradino superiore. Certamente una delle partite più belle da vedersi, in questo momento. Anche perché Juric è la copia conforme di Gasperini, entrambi si conoscono a menadito (e si apprezzano). Avrà poca importanza se il tecnico del Verona dovrà guardarsela dalla tribuna, i suoi hanno mandato a memoria lo scibile calcistico che servirà. A far fronte alla missilistica dell'Atalanta, che ormai fa i conti dei gol come se si trattasse di noccioline. Juric farà omaggio a Gasperini giocandosela al meglio. E una partita così non può non aver tenuto in serbo dei gol.

Il Cagliari? Potrebbe aver messo il segno con il pennarello. Basta, qui ci fermiamo. Il Sassuolo? Potrebbe aver messo il segno contrario. Perché a quello ci troviamo. Un lungo spezzone di campionato ti può portare anche a situazioni simili: giocare a temperature (e umidità) da mondiale americano può far sì che a un certo punto l'ingranaggio esploda. E' successo ai sardi? Che anche senza Radja debbono inventarsi un gioco diverso? Possibilissimo. Fare a schiaffi con questo Sassuolo potrebbe essere come "andare dal dentista" (l'ho già sentita ma non ricordo dove...).

C'è - a Wembley, gara secca - la semifinale di FA Cup tra l'Arsenal e il City che è in prima pagina ovunque per aver pagato una multa pecuniaria senza saltare le prossime Champions (e già questa è una notiziona per il gruppo, meno per il resto del mondo pallonaro). Arteta e Guardiola sono cresciuti insieme nel lavoro poi la vita li ha sganciati e adesso devono guardarsi a muso duro.

Sono convinto che un'annata così tosta per i biancorossi di Londra non può finire con un'altra sbiossa da parenti poveri. L'Arsenal darà quello che non ha, fino alla fine. Poi magari vincerà Pep.

Al di là di come finirà, l'1,74 che scelgo si può fare. Anche se nelle ultime cinque solo una volta è uscita l'opzione "gol". Ma la partita dell'anno per l'Arsenal è questa, non erano le altre. Con il tifo dei neutrali che non hanno mandato giù quello che è successo nelle stanze del calcio europeo. 

I CONSIGLI DEL SABATO


Milan-Bologna gol (quota 1,65)

Verona-Atalanta gol (1,60)

Cagliari-Sassuolo 2 (2,18)

Arsenal-Manchester City gol (1,74)



La quaterna vale 10 volte la posta