19
E' acclarato. L'ho detto ridetto e scritto prima di Pioli ma l'ultima settimana è stata una Caporetto. Si gioca troppo, troppo al quadrato, al cubo. E i calciatori, che sono persone normali o quasi, a un certo punto sono obbligati ad alzare la mano e fermarsi li'. Infortuni più o meno lunghi da risolvere, che nel caso di oggi mettono il carico su Spalletti (addirittura non in panchina per squalifica) e Mourinho (che oltretutto per i cartellini gialli ai diffidati Abraham e Karsdorp si troverà a risolvere un Sudoku mica da ridere).

Siamo quindi, più o meno - e questo si vede chiaramente dalla quote, molto più alta quella dell'Atalanta - di fronte a due match simili all'avvio. Gasperini e Inzaghi non soltanto hanno decisamente meno problemi sul piano dell'organico ma hanno due squadre che giocano alla grande e totalizzano punti su punti (la Dea è la mia favorita per lo scudetto, ve lo scrivo tra il lusco e il brusco).

Quindi la domanda delle cento pistole è una: ce la faranno Napoli e Roma a mettere le bucce di banana tra i piedi di chi sta volando? Ho visto Sassuolo-Napoli e Bologna-Roma: sono state due trappole in cui le big hanno lasciato l'impronta. Il tutto, nel caso dei gaillorossi, complicato da una prestazione dell'arbitro Pairetto che ha fatto danni. Gli ultimi minuti del Napoli, che credeva di aver già vinto e si conservava per l'Atalanta, sono stati mostruosi (anche per lo stop di Koulibaly) al contrario.

Alla fine dei conti, se Atalanta e Inter giocheranno come stanno facendo, si porteranno a casa altri punti pesanti. A meno che la "garra" di due squadre messe male nell'organico odierno (parlo ovviamente e di Napoli e Roma) possa accendere la riserva di benzina che servirebbe per non uscire sconfitte. Oltretutto, da due stadi che saranno alla capienza limite. Pieni d'amore per loro.

In Bundesliga prima o poi ci si approda, la partita è sempre quella: Borussia-Dortmund-Bayern Monaco. E da sei "turni" la posta tocca ai bavaresi. Che sono più forti, più quadrati, più tutto. In questo caso però c'è solo un punto di vantaggio sui gialloneri che hanno dovuto fare a schiaffi con i problemi fisici accusati da Haaland negli ultimi tempi, un intoppo grande da qui a lì. Bisogna retrocedere fino alla Supercoppa di due anni fa per trovare una vittoria del Dortmund, per il resto sempre e indubitabilmente Bayern (diciotto gol segnati in sei sfide, una media da essere obbligati ad alzare il parafulmine). Bayern Monaco è la mia parola d'ordine anche per oggi. E non scopro granché.
Ps La mia prima giocata in assoluto fatta di tutti 2? Potrebbe essere una novità.

Napoli-Atalanta 2 (quota 2,75)

Roma-Inter 2 (1,95)

Borussia Dortmund-Bayern Monaco 2 (1,80)

Il terno vale 9,65 volte la posta