10
Il gruppo F è arrivato. Quello della morte, il porto delle nebbie, il gioco della sedia mancante. Tra Francia, Germania e Portogallo può essere questa la storia. Con una questione in più: chi dovesse lasciare soltanto un punto alla cenerentola Ungheria potrebbe trovare difficoltoso anche il passaggio dalla parte delle quattro migliori terze. 

Francia-Germania. Sulla quota dei francesi va detta subito una cosa: non potrebbe essere quella che leggete se la sfida non si giocasse a Monaco di Baviera, ovvero in casa Bayern, nel salotto tedesco più tedesco che ci sia. E quindi per i favoriti della manifestazione, Les Bleus di Mbappe&Company, compare uno stratosferico 2,75. Non mi direte che è bassa, per i Campioni del Mondo in carica. 

Dal Mondiale 2014 si sono abituati ad aprire le grandi manifestazioni con una vittoria e segnando tre gol. Potrebbe non essere questa l'occasione giusta per farne tre alla Germania. Che comunque dovrà fare i salti mortali e le piroette sulla corda tesa per fermare - per esempio - un attacco con Mbappè e Benzema (era soltanto una botta, ci sarà). Anche se nelle più recenti, due sono finite in pareggio (0-0 e 2-2) e una 2-1 per loro. Joachim Low chiuderà e lascerà il suo posto da ct ma non per questo le altre big (Francia e Portogallo) si fermeranno a fare l'inchino. Chi di voi crede che si punti a farsi meno male possibile andrà sul pareggio. Ma io a quella quota della Francia non ci posso pensare un attimo.

Nel pomeriggio, a Budapest, debutto per i campioni in carica del Portogallo (senza il contagiato Cancelo). Come detto prima, il turno contro l'Ungheria dovrebbe essere aria fresca per le nazionali più forti. Al sorteggio, tutta la delegazione ungherese si sarà ritirata in preghiera, chiudere con un punto sarebbe fantasmagorico. Anche per questo la quota che mi sono scelto - ovvero quella del parziale/finale - sembra il regalo di Natale anticipato. Cristiano Ronaldo non si sarà certo accontentato di prendere la piazza Champions perché gliela ha regalata il Napoli e farà le fiamme dal naso.
Nelle ultime, un pareggio splendido nel 2016 per 3-3 e due successi lusitani, 3-0 e 1-0. In queste tre Cristiano aveva il diavolo in corpo, quattro gol (una doppietta) e due assist. L'Ungheria sa bene a cosa può andare incontro. 

Francia-Germania 1 (quota 2,75)

Ungheria-Portogallo primo tempo/finale 2/2 (2,25)


L'ambo vale 6,18 volte la posta