7
Chiusura del turno infrasettimanale, la quinta giornata di Serie A, con tre partite molto interessanti. Anche se non c'è uno scontro tra big non bisognerà alzarsi dalla sedia o poltrona o letto che sia. Perchè sono punti che cominciano a valere il doppio. 

Per il Napoli di sicuro, potrebbe tornare al comando da solo e non sarebbe un colpo da poco. Il 4-0 di Udine è stato devastante, anche perchè arrivato subito dopo una rimonta europea di spessore come quella effettuata a casa Leicester. Inoltre Osimhen sta provando a diventare il nuovo Lukaku del campionato, un trascinatore a suon di gol. E Insigne - non lo si direbbe mai - è il calciatore che finora ha tirato più volte in porta, ben 17.

Ma il giovedì incredibilmente è la giornata in cui la squadra ha la percentuale più bassa, il 38%, di tutta la settimana. Curioso no? In più la Sampdoria, che ha sorteggiato un tremendo inizio di campionato con quattro scontri ad alto livello (Milan-Inter-Napoli e domenica la Juventus) si sta ben disimpegnando. E anche quando ha perso, con i rossoneri, ha fatto vedere molte luci e poche ombre. Partita complicata per entrambe. E' per questo che la X primo tempo potrebbe starci e restare in piedi.

Anche la Roma non ama il giovedì, stessa percentuale di vittorie del Napoli, ma è di ritorno dalla sconfitta della Dacia Arena che ha lasciato troppi segni sulla pelle. Per duemila motivi, ne dico uno solo: buttare a mare quello che potrebbe diventare il più bel gol del campionato (quello di Pellegrini) è una insana bestemmia calcistica. Dell'Udinese che scende all'Olimpico dopo uno 0-4 casalingo ho detto prima. Ma il clima pre-derby che accompagnerà i giallorossi di Mourinho in questa gara può aiutarli a tornare a vincere, sarebbe la quarta su cinque.
Se bisognasse segnalare il miglior tecnico delle prime giornate non avrei dubbi: Juric del Torino. Senza capitan Belotti, del quale si hanno poche buone notizie, è già cinque punti più su della scorsa stagione, applausoni pieni e convinti, i tifosi granata sono rapiti dal Gasperini di domani. A Torino arriva la Lazio, anche lei ovviamente in clima pre-derby, che prova a vincere questa sfida per il terzo anno di fila, cosa che non le è mai riuscita. Senza Sarri in panchina, all'ultima giornata di squalifica. Sul segno X niente da dire. E si andrebbe su un terno da 12/1, addirittura con la possibilità di potersi coprire con la doppia esterna di Roma-Udinese, unico match che si giocherà in serata. Non male, no?

Sampdoria-Napoli X primo tempo (quota 2,25)
Roma-Udinese 1 (1,53)
Torino-Lazio X (3,50)

E' un terno da 12 volte la posta