413
La Roma di Josè Mourinho smette momentaneamente di volare. Dopo tre vittorie su tre partite in campionato, di cui l'ultima spettacolare e al fotofinish col Sassuolo, e il successo in Conference League, i giallorossi alle 18 perdono 3-2 allo Stadio Bentegodi di Verona contro gli scaligeri del nuovo tecnico Igor Tudor, appena subentrato all'ex di lunga data Eusebio Di Francesco, esonerato per gli zero punti raccolti finora ma capace di raggiungere una semifinale di Champions con i capitolini: decidono i gol di Barak, dell'ex Caprari e di Faraoni, che superano lo splendido tacco di Pellegrini e l'autorete di Ilic. Fallisce dunque per Mourinho l'obiettivo è fare percorso netto, mantenendo la vetta della classifica, dopo il ko in una trasferta insidiosa, che l'anno scorso costò due punti sul campo (finì in pareggio) ma tre fuori, a causa della sconfitta per 3-0 attribuita in seguito a un errore nella compilazione delle liste. I gialloblù, sorpresa della passata annata, centrano i primi tre punti dopo un avvio choc. 


A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER L'APPROFONDIMENTO DI ALBERTO POLVEROSI PER 100ESIMO MINUTO.