Commenta per primo
L'Ascoli torna alla vittoria battendo per 2-1 il Pisa grazie a due calci piazzati di Tripoli: il primo al 36', una punizione a giro; il secondo un calcio di rigore al 55' che, oltre a portare in vantaggio i padroni di casa, lascia gli ospiti in dieci perché la massima punizione arriva per fallo da ultimo uomo di Kosnić (rosso diretto) su Cipriani lanciato a rete. In seguito altri due rossi: al 73' a Cipriani per doppio giallo e al novantesimo ad Arma per una gomitata in area. Lo stesso Arma aveva portato in vantaggio i toscani al 29' con un bel colpo di testa su corner.

ASCOLI

Il tecnico dell'Ascoli, Flavio Destro: 'Meritavamo i tre punti perché nelle precedenti gare avevamo giocato bene senza raccogliere niente; oggi il bicchiere è totalmente pieno, la prestazione è stata positiva, abbiamo saputo reagire al loro vantaggio. Peccato solo aver preso gol su un calcio piazzato; ci eravamo allenati per non farci sorprendere in queste situazioni. Cipriani ci ha fatto fare il salto di qualità in attacco, non lo scopro certo io ma è un giocatore che in questa categoria fa la differenza. Complimenti ai tifosi che hanno cantato sempre, la soddisfazione quindi è anche per loro, che ci hanno sempre sostenuto'.
PISA

​L'allenatore in seconda del Pisa, Massimo Innocenti: 'Ci aspettavamo un Ascoli pimpante perché non aveva nulla da perdere e c'è entusiasmo dopo l'arrivo della nuova proprietà; quindi sapevamo che questa era una partita difficile. Abbiamo sofferto soprattutto nella prima mezz'ora. Nonostante siamo andati in vantaggio, non siamo riusciti a gestire la gara perciò la vittoria dell'Ascoli è meritata. Noi continuiamo la nostra corsa verso i play-off: l'obiettivo è ottenere la miglior posizione in griglia e poi agli spareggi ce la giocheremo'.