All'Atleti Azzurri d'Italia i fiorentini suonano la viola, gli atalantini il basso. Primo tempo che regala ben poche occasioni, Atalanta propositiva, Fiorentina blanda e poco ostica sotto rete. Padroni di casa che si mettono in mostra al 10': 'El Frasquito' dalla sinistra chiama all'appello Yepes, il cui piatto viene prontamente respinto da un avversario. Alla mezzora la truppa di Montella suona la prima campanella d'allarme e, la seconda, sblocca il tabellino al 40': Wolski prende il legno, riprende palla e Matias di testa mette in rete. Al 54' Migliaccio fa sospirare i bergamaschi colpendo la traversa, ma l'ultima nota musicale è di Giuseppe Rossi che, al 70', conclude l'opera sul 2-0.

ATALANTA

Il centrocampista dell'Atalanta, Giulio Migliaccio: 'Dobbiam lavorare, considerando che sia a Napoli, sia oggi abbiam preso due gol nati su due nostri errori e non penso che le nostre difficoltà siano dovute al modulo, avevamo assenze importanti e dai nostri errori impareremo. Sul piano personale per me questa era la prima partita importante ma so che posso fare meglio. Sapevamo di Affrontare una squadra forte, ora dobbiamo andare a Parma per far punti, siamo una squadra viva e io sono fiducioso'.

FIORENTINA

Il portiere della Fiorentina, Neto: 'Vincere così, senza prendere gol è stato importante, così come la vittoria di oggi perché ci permette di stare ai piani alti con le altre; son tornato dalle vacanze sereno, concentrato e con gli allenamenti, col passare del tempo, posso dimostrare di essere da Fiorentina e avere la possibilità di giocare con continuità è solo che cosa buona. Per questa partita mi son preparato al meglio, ho dato la mia risposta e la squadra la sua: oggi tutto il gruppo è stato bravo'.