Commenta per primo
Il Crotone ospita allo stadio 'Ezio Scida' il Cittadella. Passano poco più di sessanta secondi dal fischio iniziale ed è Luca Giannone a portare avanti i rossoblù. Il numero 11 crotonese prima si procura una punizione dai venticinque metri, grazie ad un'ottima discesa sulla destra, poi realizza con un sinistro nel sette, imparabile per l'estremo difensore veneto Di Gennaro. Nei minuti che seguono e per tutto il resto del primo tempo, i calabresi mostrano l'effettiva superiorità tecnica dei propri uomini. Le continue discese sugli esterni degli uomini di mister Drago mettono più volte in difficoltà la difesa del Cittadella. Al minuto 38 arriva la decisione arbitrale che può cambiare le sorti del match in vista del secondo tempo. Dubbio, infatti, è il secondo giallo che il direttore di gara indirizza al crotonese Dezi, che lascia quindi i padroni di casa in dieci uomini. Il fischio finale arriva poi al 45', senza alcun extra-time. La ripresa segue esattamente quanto previsto. Il Cittadella, forte dell'uomo in più, fa la partita. Il vantaggio del Crotone per lunghi tratti è sempre sul filo del rasoio. Gli ospiti creano non pochi disagi alla retroguardia rossoblù. I calabresi, inoltre, fanno affidamento a catenaccio e contropiede per provare a rendersi pericolosi in quelle sporadiche ripartenze. I veneti tuttavia non riescono a mantenere lo stessto ritmo per tutta la ripresa; il Crotone nonostante l'uomo in meno raddoppia col neo entrato Ishak all'80' minuto. L'azione del gol parte da Bernardeschi, anche lui entrato da poco. L'attaccante serve Del Prete sulla corsia destra, il quale appoggia per Ishak che controlla e mette in rete a portiere fuori dai pali. Non riesce più a prendere il pallino del gioco il Cittadella, che anzi rischia di subire più volte la terza rete dei padroni di casa. Il match si conlude dopo tre minuti di recupero.
 
CROTONE
 
Il tecnico del Crotone, Massimo Drago: 'Sapevamo che non era facile portare a casa la partita. Loro storicamente ci hanno sempre dato filo da torcere. L'espulsione nel primo tempo ci ha dato qualche fastidio anche perché è stato usato un metro diverso da parte dell'arbitro in alcune occasioni a nostro sfavore. Non mi vanno a genio le discussioni sil nostro portiere: Gomis è il miglior portiere della serie B e non accetto che si parli contro questo ragazzo. Sono tutti ragazzi che vanno valutati partita per partita. Ho preferito mettere dal primo minuto Pettinari perché il Cittadella mi portava ad adottare queste scelte'.
 
CITTADELLA
 
Il tecnico del Cittadella, Claudio Foscarini: 'Dopo la sconfitta odierna il discorso salvezza si complica molto. Vedremo quale sarà la reazione dei ragazzi. La classifica può essere rimediabile ma con prestazioni come queste è davvero dura. Speravo una continuità di risultati dopo quelli delle ultime due partite. Il Crotone fa un bel calcio e ho sempre rispettato questa piazza che sta facendo un lavoro egregio. Ripeto che noi ci crediamo, ma è evidente sia davvero dura arrivati a questo punto'.