Commenta per primo
Un Lecce fortemente rimaneggiato, trascinato da un grande Miccoli, liquida al 'Via del Mare' la pratica Pontedera con un secco 3-0. La prima occasione degna di nota è ospite e arriva al 21' minuto con Grassi, il cui calcio di punizione dai 25 metri finisce alto di poco sulla traversa. Al 42' Lecce vicino al gol con un tiro-cross di Rullo dalla sinistra, che impensierisce il portiere ospite costretto a rifugiarsi in calcio d'angolo. Al 44' il Lecce passa in vantaggio con Miccoli, che scatta sul filo del fuorigioco dalla destra, entra in area e calcia un rasoterra che sbatte sulla gamba di un difensore ospite e spiazza Ricci. I padroni di casa in avvio di ripresa, precisamente al 47', vanno vicini al raddoppio con Ferreira Pinto, che si invola dalla destra e dopo aver dribblato un avversario calcia di collo, trovando la risposta di Ricci che alza con le mani, la sfera, sulla traversa. L'arrembaggio dei padroni di casa non si ferma e continua al 49' con il capitano Miccoli, che servito all'interno dell'area di rigore calcia dalla sinistra impegnando l'estremo difensore ospite di piede. Al 51' però il Pontedera va vicino al pareggio con Arrighini, che servito da Grassi sfugge ad Abruzzese e dalla destra, all'interno dell'area di rigore, calcia sull'esterno della rete. Gli ospiti si affacciano nuovamente in area giallorossa, con Vettori che sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra svetta più alto di tutti e manda il pallone di poco alto sulla traversa. Il Lecce però risponde al 67' con il solito Miccoli, che sfiora il raddoppio dopo una percussione in area dalla destra, culminata in un pallonetto che supera il portiere ospite e lambisce lentamente il palo. E' il preludio al raddoppio che arriva puntualmente al 73' con Miccoli, che raccoglie un traversone dalla sinistra di Barracco e insacca a porta vuota alle spalle di Ricci. Al 75' nuova svolta del match, con l'espulsione di Gonnelli, il quale affossa Beretta lanciato a rete e procura il calcio di rigore trasformato nuovamente da Miccoli, che suggella la terza marcatura personale. Il Lecce controlla agevolmente l'ultimo quarto d'ora di gioco portando così a casa i meritati tre punti.

LECCE

L'allenatore del Lecce, Franco Lerda: 'Oggi abbiamo dimostrato di aver cancellato lo scivolone di Viareggio. Dopo un primo tempo difficile, dove loro si difendevano molto bene e in cui siamo comunque stati bravi sul finire di tempo a trovare il vantaggio, abbiamo fatto un gran secondo tempo, mostrando una grande condizione fisica, ma soprattutto mentale, che reputo l'ingrediente fondamentale in una squadra. L'emergenza continua non ci spaventa, perché quando hai gente come Rullo, che ti risponde con queste prestazioni, non puoi che dormire sonni tranqulli'.
PONTEDERA

L'allenatore del Pontedera, Paolo Indiani: 'Peccato per il finale, perchè per un tempo e mezzo abbiamo fatto una buona gara, anche se tutto sommato a Lecce si può perdere comunque. Per lo più ci mancava tutto il centrocampo e nonostante ciò ci siamo difesi bene, dimostrando che quella di oggi non è stata una partita da buttare'.