Commenta per primo
Match decisivo al 'Braglia' tra Modena e Bari per allontanarsi dalla zona rossa. La formazione emiliana scende in campo con l'ormai consolidato 4-4-2 con Granoche - esordio per lui con la maglia gialloblù - al fianco di Babacar; risponde il Bari con un 4-3-3 con Sabelli al posto di Lores. Il primo squillo della gara è di Lugo che al 10' calcia dai trent metri e trova pronto Pinsoglio; al 17' sono ancora i pugliesi ad essere pericolosi con Galano che non riesce ad approfittare della corta respinta dell'estremo difensore modenese. I padroni di casa non ci stanno e al 26' passano in vantaggio: cross rasoterra di Granoche al centro dell'area piccola, Guarna sembra bloccare la sfera ma Molina approfitta dell'indecisione del portiere barese per l'1-0. La reazione del Bari non tarda ad arrivare e un minuto più tardi Joao Silva non riesce a sfruttare un ottimo assist di Sabelli. Il ritmo aumenta e al 29' è il Modena con Rizzo a mettere alla prova Guarna, che blocca con sicurezza; al 35' ci prova Galano su punizione ma la palla termina alla destra di Pinsoglio. Il primo tempo termina con il Modena in avanti, con Zoboli che al 42' di testa impegna Guarna a deviare il pallone in calcio d'angolo, sul corner successivo è bravo Ceppitelli a respingere il colpo a botta sicura di Rizzo. Inizia il secondo tempo e il Bari sembra essere rimasto negli spogliatoi: l'unico tentativo dei pugliesi arriva al 54' con il colpo di Sabelli che termina alto. Inizia così lo show modenese: al 56' calcio d'angolo di Garofalo, Guarna è ancora una volta indeciso, Babacar si ritrova la porta spalancata e il Modena raddoppia; al 62' Babacar prende palla alla tre quarti e serve un assist strepitoso per Molina che supera egregiamente Guarna e fa 3-0. La partita è ormai chiusa e mister Novellino inizia la giostra dei cambi togliendo i migliori in campo Molina e Babacar per Mazzarani e Mangni. All'83' Mangni sta per entrare in area di rigore e viene steso da Polenta, svista arbitrale e arriva il calcio di rigore: è perfetta la realizzazione di Mazzarani sotto l'incrocio. Il Bari, ferito nell'orgoglio, prova a cercare il gol della bandiera: all'85' è magnifico il colpo al volo di Joao Silva ed è altrattanto strepitosa la risposta di Pinsoglio. All'87' Galano entra in area di rigore e viene steso da Garofalo, che viene espulso -decisione inevitabile -; dal dischetto va lo stesso capitano barese, che calcia sul palo e sulla respinta termina in fuorigioco. Anno nuovo che sta facendo tornare grande il Modena, mentre è sempre più difficile la situazione di Alberti in casa Bari, contestato anche dai tifosi.

MODENA

Il tecnico del Modena, Walter Alfredo Novellino: 'Abbiamo meritato nettamente la vittoria, nei primi quindici minuti non siamo stati bellissimi ma successivamente abbiamo dimostrato una grande compattezza. Come dico sempre, il lavoro paga. Se giochiamo in questa maniera ci possiamo salvare: abbiamo perso qualche punto, ma ora abbiamo ritrovato la giusta condizione. Ripeto, non dobbiamo esaltarci, l'obiettivo resta la salvezza'.
BARI

Il tecnico del Bari, Roberto Alberti Mazzaferro: 'Mi dispiace per la scoietà, per i tifosi e per la squadra. Siamo usciti totalmente dalla gara e questo è un atteggiamento che non si dovrà mai più ripetere assolutamente. Non cerchiamo alibi perchè non è nel nostro modo di vedere il calcio, la situazione societaria non influisce assolutamente sulle prestazioni della squadra'.