Commenta per primo
Vittoria sofferta dell'Empoli, che espugna l'Euganeo di Padova grazie a una rete di Maccarone nella prima frazione di gioco. Primo tempo con netto predominio territoriale dei toscani sui veneti. Ospiti vicinissimi al vantaggio al 4' con una percussione di Verdi respinta da Nocchi e sulla respinta del portiere biancoscudato arriva Croce, che tira a botta sicura, ma Iori respinge sulla linea di porta. Ancora la formazione di Sarri in evidenza con un colpo di testa di Rugani parato da Nocchi al 10' e con una conclusione dai 20 metri di Hysaj fuori misura. Risposta patavina al 15' in contropiede con un tiro di Pasquato da dentro l'area deviato da Bassi. Sul capovolgimento di fronte è Tavano a fallire un gol fatto sparando addosso a Nocchi in uscita. Ancora Empoli pericoloso con la pregevole rovesciata di Maccarone al 21' su traversone di Eramo e con il tiro centrale di Tavano al 29'. Poco dopo s'infortuna La Camera nel Padova ed entra Moretti. Al 34' ci prova Maccarone con un siluro da fuori area a fil di palo e al 35' tenta la via della rete anche Hysaj con il suo fendente respinto da Nocchi. Ma il gol per l'Empoli è nell'aria e arriva puntuale al 36' con il tap-in vincente di Maccarone nell'area piccola sulla respinta di Nocchi dopo il tiro di Hysaj. Il Padova subisce il contraccolpo psicologico e gli ospiti rischiano di raddoppiare prima con un tiro di Verdi respinto da Nocchi al 42' e poi con un tocco sotto misura di Tavano in area di rigore parato a terra da Nocchi al 44'. Nella ripresa il copione della gara non cambia, con i toscani in avanti per chiudere la pratica e i veneti con generosità per pareggiare l'incontro. Subito Empoli in avvio a un passso dal raddoppio al 48' con Maccarone, che tutto solo davanti a Nocchi si fa ribattere la conclusione. Ma il Padova non demorde e sfiora il pari al 55' con un tiro del neo-entrato Improta, su cui Bassi si supera deviando in angolo. Ancora Bassi in evidenza al 60' con una parata prodigiosa in angolo sul tiro a colpo sicuro di Rocchi sugli sviluppi di una punizione di Pasquato. Sull'altro fronte è Tavano a provare la via della rete al 75' con un bel tiro a girare, ma Nocchi devia da campione in angolo. La formazione di Serena tenta il tutto per tutto con tre punte inserendo anche Melchiorri e va vicino al pari con un diagonale rasoterra di Pasquato fuori di poco all'83'. I biancoscudati si gettano in avanti, ma il risultato non cambia nonostante il forcing finale nel recupero con numerosi palloni lanciati nell'area toscana. Tre punti pesanti per l'Empoli in chiave promozione. Battuta d'arresto sfortunata per i padroni di casa, sempre inguaiati in zona retrocessione al penultimo posto con 21 punti.

PADOVA

L'allenatore del Padova, Michele Serena: 'È stata una partita dai due volti, nel primo tempo abbiamo sofferto l'Empoli mentre nel secondo tempo siamo usciti fuori bene con una grande prestazione. Non abbiamo regalato il primo tempo, ma è vero che siamo stati poco aggressivi sui portatori di palla. Nella ripresa ho inserito Improta e si è vista la differenza in campo con almeno cinque-sei palle gol costruite. Adesso mi trovo due ottimi portieri, come Mazzoni e Nocchi, e così avrò l'imbarazzo della scelta su chi mandare in campo. Sottolineo la prova buona di Nocchi, che è stato superlativo in almeno due-tre interventi'.

Il portiere del Padova, Timothy Nocchi: 'Sul gol subito da Maccarone sono stato sfortunato nella respinta sui suoi piedi. La mia parata più difficile è stata quella su Maccarone a inizio secondo tempo. Ho fatto parate importanti, ma purtroppo non sono servite a evitare questa sconfitta. Nel primo tempo eravamo impauriti, mentre nel secondo abbiamo cambiato regime e si è visto in campo, rischiando di pareggiare più volte'.
EMPOLI

L'allenatore dell'Empoli, Maurizio Sarri: 'Sono soddisfatto solo per un'ora di gioco della mia squadra, quando eravamo padroni del campo. Poi abbiamo subito l'ultimo quarto d'ora, quando ci siamo abbassati pericolosamente con il Padova vicino al pareggio in più di una circostanza. Purtroppo abbiamo rischiato per niente, visto che non abbiamo concretizzato la mole di lavoro svolto in attacco. Se dopo il primo tempo fossimo stati in vantaggio per due-tre a zero, non ci sarebbe stato niente da dire. Sapevamo che a Padova sarebbe stata dura e quindi sono tre punti importanti e pesanti per la classifica'.

Il centrocampista dell'Empoli, Simone Verdi: 'Abbiamo vinto contro una squadra forte come il Padova, che non merita la classifica attuale. C'è stata sofferenza nel finale di gara, ma abbiamo comunque meritato la vittoria. Nel corso della partita potevamo raddoppiare in tante situazioni soprattutto nel primo tempo, ma non siamo stati lucidi sotto porta'.

Il centrocampista dell'Empoli, Mirko Eramo: 'Abbiamo sofferto nel finale e dobbiamo migliorare in questo. Siamo contenti di aver ottenuto la prima vittoria nel 2014 dopo tre pareggi consecutivi. Abbiamo creato tantissimo in fase offensiva, ma non abbiamo concretizzato. Quindi potevamo chiudere prima la gara. Di solito non è un nostro difetto la mancata concretezza in attacco. Da adesso in poi faremo di tutto per mantenere il secondo posto in classifica e salire in Serie A, anche se dietro corrono un po' tutte e non sarà facile mantenere questo ritmo'.