1

Prima vittoria in campionato per il Palermo di Gattuso, che vince a Padova 3-0 grazie ai gol di Di Gennaro e alla doppietta di Hernandez. Primo tempo con sostanziale equilibrio in campo tra veneti e siciliani. Al 10' punizione di Pasquato deviata di pugno da Sorrentino. Risposta degli ospiti al 24' con un tiro ribattuto in area di Stevanovic. Poco dopo tiro centrale di Pasquato con facile presa di Sorrentino. Ancora Pasquato ci prova dalla distanza con un rasoterra a fil di palo al 28'. Nel momento migliore dei padroni di casa arriva a freddo il gol del Palermo con un preciso diagonale di Di Gennaro al 29' su assist di Dybala. Un minuto dopo ennesima punizione di Pasquato su cui liscia di testa Vantaggiato. Al 35' ospiti insidiosi con una gran botta di Sanseverino da dentro l'area respinta da Colombi. La formazione di Marcolin spinge con intensità alla ricerca del pari, ma si scopre con i siciliani al raddoppio su rigore (fallo di Ampuero su Di Gennaro) di Hernandez al 40'. Ripresa subito con gli ospiti al tiro alto sulla traversa di Dybala da dentro l'area, al 49'. Sull'altra sponda colpo di testa centrale di Vantaggiato su traversone di Osuji al 61'. Marcolin prova con gli innesti di Feczesin e Carini per Cuffa e Trevisan a cambiare inerzia alla gara, ma il risultato non cambia. Il Padova si getta in avanti con generosità senza trovare però il varco giusto nella difesa avversaria. Ci prova Vantaggiato al 64' con un tiro a girare, ma il pallone va fuori di poco. Palermo in dieci dal 73' per l'espulsione del neo-entrato Troianiello. Al 77' Padova vicino al gol con una punizione di Pasquato dal limite dell'area fuori di poco. Ancora veneti pericolosi con il missile di Osuji dai 30 metri con gran deviazione di Sorrentino in angolo all'80'. Ci prova anche Ceccarelli dal limite dell'area all' 86', ma la sua mira non è precisa. Al 94' i siciliani calano il tris con Hernandez su azione di contropiede con un tocco sotto misura in area. Il Palermo conquista così tre punti importanti in classifica, costringendo il Padova alla seconda interna consecutiva con i veneti ultimi a zero punti.

PADOVA

Il direttore sportivo del Padova, Alessio Secco: 'E' sicuramente una sconfitta immeritata in una partita decisa dagli episodi a noi sfavorevoli. Dal campo non so cosa dire ai giocatori, dopo la positiva prestazione. Siamo stati puniti al primo errore da una squadra esperta come il Palermo. Non commento l'episodio del rigore, che ci ha fortemente danneggiato. Così come non voglio parlare dell'operato arbitrale, che non ci ha certamente favoriti'.

L'allenatore del Padova, Dario Marcolin: 'Sono deluso da questa sconfitta, ma faccio ugualmente i complimenti alla mia squadra soprattutto per la reazone che ha avuto dopo i gol presi nel primo tempo. Gli episodi ci hanno penalizzato troppo e condizionato in campo, ad esempio quello del rigore. Ho poco da rimproverare ai miei ragazzi, perchè ho visto un buon Padova. Se continueremo così, sono convinto che ci toglieremo molte soddisfazioni'.

Il difensore del Padova, Armando Perna: 'E' un risultato bugiardo. Abbiamo preso i gol su nostre ingenuità, ma è stata una sconfitta ingiusta visto soprattutto le tante palle-gol costruite. Possiamo e dobbiamo ancora crescere e migliorare tanto a partire dalla prossima partita'.

PALERMO

L'allenatore del Palermo, Gennaro Gattuso: 'Contro l'Empoli non avevo visto una squadra morta, ma solo sfortunata negli episodi. Stasera ho visto una squadra compatta in ogni reparto con valori importanti soprattutto in fase offensiva. Questa vittoria ci può sbloccare dal punto di vista psicologico. Abbiamo giocato con la mentalità giusta, concedendo solo qualche calcio piazzato al Padova. Siamo stati messi bene in campo e abbiamo rischiato poco. Per andare in serie A dobbiamo continuare su questa strada senza perdere concentrazione'.