Commenta per primo

Prato e Benevento si dividono la posta in gioco (1-1) al termine di una gara equilibrata e molto intensa dal punto di vista agonistico. Ottimo l'avvio dei lanieri che nei primi 5' si affacciano per due volte in area di rigore del Benevento. La reazione dei campani si registra al 16', quando Layeni viene chiamato al miracolo da un gran tiro da fuori di Marotta; sull'angolo seguente la difesa biancoazzurra resta a guardare il pallone messo in mezzo da Montiel, che attraversa tutta l'area e finisce sui piedi di Marotta, libero deviare in rete indisturbato. Lo svantaggio non demoralizza però i padroni di casa, che si riorganizzano e trovano, intorno alla mezz'ora, il gol del pareggio direttamente su calcio da fermo: punizione di Cavagna dalla destra e colpo di testa vincente di Essabr che arriva prima di tutti e fa 1-1. Nella ripresa, esclusa una bella girata di Marchi su angolo ben respinta da Layeni, e un altro grande intervento del portiere del Prato su Bonaiuto di fatto non succede più nulla. 

PRATO

L'allenatore del Prato, Vincenzo Esposito: 'Davvero un ottimo risultato quello ottenuto oggi contro il Benevento. Abbiamo fatto una buona partita, imponendo ritmi alti alla gara che hanno messo in difficoltà i nostri avversari. L'ho ritenuta l'unica maniera per ridurre il gap tecnico e fisico che in questo momento ci separa dal Benevento. E' vero, abbiamo rischiato di subire il colpo del k.o., e Layeni ha fatto due ottimi interventi nel secondo tempo, ma è anche vero che nel finale abbiamo avuto un paio di occasioni in contropiede che non siamo riusciti a sfruttare a dovere. La formazione? Ho dovuto fare delle scelte dettate dalle assenze, ma chi ha giocato ha avuto una buona chance e sono contento di come l'abbia sfruttata'.

BENEVENTO

Il mister del Benevento, Guido Carboni: 'Il pareggio è un risultato che ci può stare, soprattutto in virtù del fatto che il Prato sia una squadra importante. Va comunque detto che noi abbiamo fatto benino, non benissimo: trovato l'1-0 dovevamo gestire meglio il vantaggio, e invece ci siamo fatti recuperare con un gol su calcio da fermo. Poi quando le partite viaggiano sui binari dell'equilibrio sono gli episodi a fare la differenza, e credo che il Prato oggi debba ringraziare Layeni autore di due grandissimi interventi nella ripresa, uno dei quali a tempo scaduto. Per quanto ci riguarda la squadra ha cercato la vittoria un po' in modo confusionario, ma alla fine non ha rischiato nulla. C'è da dire però che per vincere le partite bisogna fare di più, a partire dalla prossima partita contro la Paganese'.