Commenta per primo

E' un derby antico, quello tra bianconeri e azzurri, che a Siena partono forti nonostante un avversario in formazione decisamente offensiva. Al 9' la prima vera occasione della gara: angolo di Valdifiori, Tonelli sbuca alle spalle di tutte e con un bel destro al volo centra la traversa, a Lamanna battuto. Il primo segnale del Siena dalle parti di Bassi lo dà Pulzetti, che dal limite prova una conclusione delle sue intorno al quarto d’ora. Partita equilibrata, con la squadra di Beretta che cerca di manovrare, ma le occasioni migliori sono sempre di marca ospite, con Maccarone e Verdi. Nel recupero della prima frazione viene espulso Eramo, per un doppio giallo in pochi minuti, tra le proteste rabbiose dell’Empoli. La superiorità numerica del Siena però non si vede, ed è l'Empoli a passare in vantaggio con Maccarone (minuto 67), che segna (ma non esulta) dal dischetto dopo un fallo dubbio di Giacomazzi su Verdi. Beretta a quel punto le prova tutte, con il Siena che attacca a testa basta con grinta e continuità ma non riesce a creare grossi grattacapi a Bassi. Almeno fino al minuto 86, quando lo spagnolo Jordà di testa impatta il match: 1-1. Due minuti dopo Rosseti in contropiede si divora il gol del vantaggio. Dopo cinque minuti di recupero il triplice fischio. 

SIENA

L’attaccante del Siena, Rafa Jordà: ‘Sono contento per il gol perché ci ha fatto conquistare un punto importante. E’ stata una bella partita da giocare, l’Empoli è una buona squadra. Noi abbiamo avuto un po’ di sfortuna, ma quello di oggi è un buon punto'.

EMPOLI

L'allenatore dell’Empoli Maurizio Sarri: 'Credo prima di tutto che sia stata una partita molto tecnica per questa categoria, con un buon livello di gioco e con due squadre che giocavano per vincere, fin dall’inizio. Dal vantaggio al pareggio non abbiamo mai concesso niente. Abbiamo giocato contro una squadra forte, ci dispiace però per il rosso a Eramo, che ci ha condizionato’.