Commenta per primo

Si impone 2-0 il Verona allo stadio Liberati di Terni, e dunque gli scaligeri restano al secondo posto in classifica. Il successo però non è così netto come potrebbe sembrare dal risultato, infatti la Ternana esce battuta dalla contesa a testa alta e con molte recriminazioni. Nel primo tempo sono i padroni di casa a fare la partita, e in diverse circostanze sfiorano la rete del vantaggio. I gialloblù, apparsi più stanchi e compassati del solito, si sono limitati a gestire la partita e solo al 45' chiamano Ambrosi alla parata con un colpo di testa di Cacia. Nella ripresa è sempre la formazione umbra a condurre le operazioni del gioco e Dianda al 58' sfiora il palo con una conclusione da fuori. Al 66' arriva l'episodio che cambia la sfida: Cacia si inserisce in aria e Fazio lo stende da dietro per l'inevitabile rigore ed espulsione. Dal dischetto è lo stesso Cacia a fare centro. I rossoverdi a questo punto si sbilanciano in avanti per pareggiare e al 94' in contropiede è Martinho a fissare il punteggio sul 2 a 0.

TERNANA

L'allenatore della Ternana, Domenico Toscano: 'L'episodio del rigore per il Verona ha cambiato in modo decisivo l'inerzia della sfida. Dalle immagini abbiamo rivisto che Fazio entra prima sulla palla e perciò la decisione del direttore di gara è sbagliata. Dispiace molto perché fino a quel momento siamo stati noi i padroni del campo, disputando una delle migliori prestazioni stagionali. I veneti sono forse la migliore squadra del campionato ma siamo stati in grado di ribaltare questa sentenza mettendo sotto sul piano del gioco i nostri avversari. Purtroppo è mancato il risultato finale ma gli applausi dello splendido pubblico accorso allo stadio per sostenerci testimoniano la bontà della nostra prova. Dobbiamo assolutamente ripartire da questo e prepararci per la trasferta di Reggio Calabria, dove non possiamo fallire'.

VERONA

L'allenatore del Verona, Andrea Mandorlini: 'Il nostro incontro è stato troppo sotto tono rispetto alle prestazioni che siamo soliti offrire. Temevo una cosa simile però perché in settimana ho notato molta stanchezza nei miei giocatori e sono certo che ciò sia dovuto alle tante energie spese dopo la sfida con il Sassuolo della scorsa giornata. Quel match ci ha tolto molte energie fisiche e mentali e siamo venuti a Terni troppo scarichi. Nella prima frazione non siamo mai riusciti a prendere in mano le redini del gioco e i ritmi della contesa sono rimasti sempre bassi. Nella ripresa invece ci siamo espressi con più lucidità e dopo il vantaggio grazie ai maggiori spazi che si sono creati abbiamo messo in difficoltà la Ternana con diverse ripartenze'.