Alla fine, la decide Milinkovic. Entrato dalla panchina, chiamato da Simone Inzaghi per risolvere una partita complicata, il 21 biancoceleste buca l'Atalanta con un colpo di testa a 10 minuti dal termine e regala la Coppa Italia alla Lazio. E' la squadra di Simone Inzaghi a esultare sotto il cielo di Roma, dopo un match combattuto contro gli uomini di Gasperini.

PRIMO TEMPO - Una partita sporca, su un campo bagnato condizionato dalla pioggia romana, con un'Atalanta che si rende subito pericolosa col suo capitano Alejandro Gomez: scambio con Ilicic, mancino da fuori area, parata in due tempi di Strakosha. Poi, la vera occasione del primo tempo: punizione dalla destra di Gomez, colpo di testa di Djimsiti contrastato, pallone che diventa buono per de Roon, che col destro colpisce il palo. C'è una deviazione con il braccio largo di Bastos, ma per il direttore di gara non c'è niente. La Lazio si fa vedere, ma non spaventa mai Gollini.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa, se possibile, ancora meno occasioni. E' ancora l'Atalanta ad andare vicino al gol, con una magia di Gomez che, col sinistro, da posizione defilatissima, quasi sulla linea di fondo, colpisce l'incrocio dei pali. E poi... e poi Milinkovic-Savic. Calcio d'angolo dalla sinistra biancoceleste, il serbo salta in testa a Djimsiti, buca Gollini e va ad esultare sotto la Curva Nord. L'Atalanta ci prova, si sbilancia, vuole riacciuffarla, ma subisce il gol del 2-0: Caicedo allontana un potenziale pericolo, la palla arriva a Correa che si invola verso la porta, salta Gollini e realizza la rete che fa esplodere la festa. L'Atalanta resta a bocca asciutta, la Lazio no: esulta con la sua gente la vittoria della Coppa Italia

DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100° MINUTO.