33
Torna in campo oggi la Coppa Italia: dopo i successi di Spezia, Genoa, Udinese, Fiorentina, Benevento, Cittadella, Verona e Cagliari, continuano i trentaduesimi di finale. 

Parte bene la stagione dell'Empoli di Andreazzoli, che al Castellani batte 4-2 il Vicenza: toscani scatenati nel primo tempo, con Bajrami, Haas e Mancuso che portano gli azzurri sul 3-0. Dalmonte accorcia le distanze, Lanzafame dà speranza ai veneti. Nel finale, esordio per Cutrone (annullato un gol al 79'), all'88' gol del definitivo 4-2 di Crociata. Ai sedicesimi sarà sfida con il Verona. 

Non sorride, invece, il primo Parma della stagione. L'ambizioso club ducale, tra le favoritissime per la promozione in Serie A, cade al Tardini contro il Lecce. I gialloblù partono forte: Brunetta segna al 7', le occasioni si sprecano. Ma gli ospiti acquisiscono fiducia e conquistano spazio: al 9' immediato pareggio di Coda, al 40' vantaggio firmato Tuia, prima del definitivo 3-1 nella ripresa, nuovamente con Coda. Ai sedicesimi i salentini sfideranno lo Spezia. 
 
Va avanti, non senza soffrire, il Venezia: in attesa dei lavori al Penzo, i lagunari battono il Frosinone al Mazza di Ferrara. 0-0 nei 90', ai supplementari segnano Gori e Di Mariano, prima dei rigori. Dopo nove rigori festeggiano gli arancioneroverdi, decisivo l'errore di Gatti: ora i sedicesimi contro la vincente di Bologna-Ternana. 
 
Fatica anche il Torino, che nei 120' fatica ad avere la meglio della Cremonese, sbattendo contro il muro Carnesecchi. Il portiere dell'Under 21, nei supplementari, è bravo a parare anche un rigore a Mandragora. Alla lotteria dei penalty ha la meglio la formazione granata grazie agli errori di Ciofani e Castagnetti. Ora, ai sedicesimi, sarà sfida contro la vincente di Sampdoria-Alessandria.