355
Il coronavirus è una pandemia. Su Calciomercato.com tutti gli aggiornamenti da Italia ed estero. 

23.45 Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, è intervenuto a Telelombardia anticipando alcuni temi del Dpcm che domani dovrebbe annunciare il Premier: "Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte non ha ancora dato le linee del Dpcm che dovrà rendere pubblico credo domani. Confermo che avrà validità fino al 4 maggio, credo che i contenuti siano in linea con il vecchio Dpcm, salvo qualche piccola concessione".


22.05 Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando in videoconferenza con Regioni, ANCI e UPI, ha allontanato la fine del lockdown; "Non siamo nelle condizioni, al momento, di riaprire le attività produttive perché rischieremmo di far risalire la curva dei contagi e di vanificare i risultati che abbiamo ottenuto con le misure messe in atto dal governo. Vi anticipo che stiamo già lavorando per la fase 2, per il ripristino delle attività produttive. Per farlo ci avvarremo anche di un pool di esperti che faranno parte di un gruppo di lavoro che dialogherà con il Comitato tecnico scientifico".​

21.40 Come riferisce Repubblica, dopo la videoconferenza andata in scena oggi tra gli esponenti più importanti del Governo - in primis il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte - le parti social, i governatori Fontana, Bonaccini e Musumeci e diversi sindaci, si va verso la proroga delle attuali restrizioni fino al prossimo 3 maggio. Una frenata rispetto alle prime più ottimistiche previsioni dettate dalle indicazioni all'insegna della prudenza del comitato tecnico-scientifico, ma che permetteranno ad alcune attività della filiera agro-alimentare, sanitaria e farmaceutica (e alle librerie) di riaprire i battenti a partire da martedì prossimo.


21.20 Secondo le indiscrezioni raccolte da La Stampa, Italia, Germania, Olanda, Francia e Spagna - rappresentati dai rispettivi ministri dell'Economia - si sono incontrate a Bruxelles per discutere dei provvedimenti da mettere in atto per fronteggiare l'emergenza coronavirus e hanno raggiunto una bozza di intesa, che sarà sottoposta domani agli altri 22 Paesi rappresentanti dell'Eurogruppo. Come previsto, nessun riferimento agli eurobond, ma si attendono novità significative sul via libera a una serie di misure che prevede l'utilizzo del Fondo salva-Stati, il piano anti-disoccupazione «Sure», il fondo di emergenza della Banca europea per gli investimenti.


20.05 Il contagio da Coronavirus continua a mietere vittime nello stato di New York
. Il governatore Andrew Cuomo ha infatti annunciato 799 decessi nelle ultime 24 ore, che portano il bilancio totale a 7.067: "Peggio dell'11 settembre".​

19.40 Franco Locatelli, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, ha parlato in occasione della consueta conferenza stampa della Protezione Civile: "Le politiche che verranno scelte dal Governo credo dovranno avere un ordine più nazionale che regionale con valutazioni più basata sui profili di rischio delle categorie lavorative".

19.10
Non solo New York. Tra le città degli Stati Uniti che fotografano il dramma del contagio da coronavirus c'è anche Detroit, sede storica della produzione automobilistica locale. Come riferisce La Repubblica, è drammatico il resoconto che arriva dal Sinai-Grace Hospital dove, in assenza delle strutture necessarie e del personale medico sufficiente per soccorrere i malati, iniziano ad essere molti i casi di pazienti ammassati nei corridoi della struttura. 

18.32 La Protezione Civile ha emesso il consueto bollettino sull'emergenza coronavirus in Italia: rispetto alla giornata di ieri, si registra un aumento di 4.204 casi di positività (+3%), per un totale di 143.626 positivi. Cresce anche il numero dei morti - 610 in più in relazione alle ultime 24 ore - e dei dimessi/guariti (+1.979), che sono ora 28.470. Queste cifre vanno tenute in considerazione alla luce del fatto che, rispetto ai 51.68 tamponi effettuati nella giornata di ieri, oggi il numero è sceso a 46.244. In discesa ancora il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 3.605, 88 in meno rispetto a ieri.

18.20 La Regione Lombardia ha reso noti i dati delle ultime 24 ore. Il bollettino parla di 300 decessi nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 238) per un totale di 10.022 morti dall'inizio dell'epidemia. I contagiati in Lombardia sono attualmente 54.802, con un incremento di 1.388 unità nelle ultime 24 ore (ieri 1.089). Sono attualmente ricoverati in terapia intensiva 1.236 pazienti, -21 rispetto a ieri. Cifre che, nonostante l'ancora alto numero di morti, l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, ritiene comunque "dati positivi". La Lombardia è passata dal fare 8.200 tamponi al giorno ai 9.336 delle ultime 24 ore, per un totale complessivo di 176.953 tamponi effettuati.

17.30 Una direttiva ai prefetti affinché rafforzino i controlli per Pasqua è stata firmata dal capo di Gabinetto del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi. "È importante che queste misure, si segnala, siano pienamente operative in vista delle imminenti ricorrenze pasquali, tradizionalmente caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico, in particolare sulle autostrade e sulle principali arterie di collegamento extraurbane del nostro Paese".


17.15 "Oggi ci è stato confermato il decesso di altre due infermiere impegnate sul campo contro il Covid-19, a Bergamo e Cremona". Lo ha dichiarato all’Ansa la presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche Barbara Mangiacavalli, sottolineando che il bilancio dei decessi tra gli infermieri sale a 28. Aumentano pure i contagi: "Ne registriamo - rileva - tra 200 e 300 in più al giorno".

16.30 La Germania ha registrato sviluppi positivi negli ultimi giorni nell’andamento della pandemia di Covid-19 ed è pronta a tornare gradualmente alla normalità dopo Pasqua se le attuali misure di restrizione verranno rispettate durante le vacanze. Lo ha detto il ministro tedesco della Sanità Jens Spahn in conferenza stampa a Berlino. 


13.40 Stasera o domani possibile vertice tra governo e parti sociali sulle misure da prendere per le aziende dopo Pasqua. Al tavolo con il premier Giuseppe Conte i sindacati Cgil, Cisl e Uil. 

13.01 In Germania salgono a 113.296 i casi di contagio, con 2.349 morti. ​

12.45 Oggi in Spagna si registra un calo nel numero delle vittime a causa del coronavirus con 683 morti in 24 ore (74 meno di ieri), che portano il bilancio totale a quota 15.238. 

11.59 Una nuova ordinanza del presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci vieta di attraversare lo Stresso di Messina da domani fino al 13 aprile. Fatta eccezione per forze dell'ordine e armate, operatori sanitari pubblici e privati, lavoratori pendolari, nonché per comprovati motivi di gravità e urgenza. ​

11.45 Il premier italiano Giuseppe Conte ha dichiarato in un'intervista alla Bbc: "Dobbiamo individuare alcuni settori che possono ricominciare la loro attività. Se gli scienziati danno il loro assenso, potremmo cominciare ad allentare gradualmente alcune misure già alla fine di questo mese di aprile". 
"Se non agguantiamo la possibilità di mettere nuova linfa nel progetto europeo, il rischio di un fallimento è reale.
Questa è la crisi più grande dalla Seconda guerra mondiale". 

10.30 La guardia di finanza di Roma ha arrestato un imprenditore di 42 anni che aveva approfittato dell’emergenza coronavirus per truffare lo Stato e aggiudicarsi un appalto da 15 milioni di euro per la fornitura di 24 milioni di mascherine. L’indagine lampo, durata 20 giorni, ha messo in luce come la ditta schermo dell’indagato non avrebbe potuto assicurarsi la merce e consegnarla agli ospedali.

09.00 Al Corriere della Sera Silvio Berlusconi commenta l’operato del governo in tempo di coronavirus: “È ormai una costante di questo governo dare agli italiani l’illusione di un salvacondotto con cui affrontare e superare la crisi. Il governo fa solo annunci. Ci stanno costringendo a non votare il decreto”.

8.50 Jack Dorsey, CEO e co-fondatore di Twitter, ha annunciato di aver donato un miliardo di dollari per l’emergenza coronavirus, più di 1/4 del suo patrimonio totale, che ammonta a 3,6 miliardi. 

08.40 Secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University, i casi ufficialmente positivi nel mondo sono quai 1,5 milioni, per la precisione 1.484.811, con 88.538 decessi e 329.876 guariti.

08.30 Tracciato il calendario della “Fase 2”, che dovrebbe cominciare dal 4 maggio. Le riaperture delle aziende saranno decise tenendo conto degli indici di contagio e delle misure preventive che le regioni si potranno prendere. Alcuni negozi potranno riaprire. L’ultima parola spetterà al governo.

08.15 Ripartiamo dai numeri di ieri, che testimoniano una frenata del contagio. Le persone attualmente positive sono 95.262: di questi 3.693 in terapia intensiva. Ricoverati con sintomi 28.485, mentre 63.084 sono a casa in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Sono 17.669 i deceduti, mentre i guariti salgono a 26.491. 3.836 i nuovi contagi, il totale delle persone contagiate è 139.422.