220
L'allarme per il Coronavirus in Italia influenza anche il campionato di calcio. Oggi a Roma è in agenda un vertice tra Figc, Leghe e Governo

17.00 - Rinviata l'intera giornata del campionato Primavera. Attraverso un comunicato ufficiale è arrivata la decisione in vista delle gare in programma nel prossimo weekend, con l'inter giornata che sarà posticipata senza differenze territoriali. LEGGI QUI IL COMUNICATO

16.10 - Sempre Gravina ha confermato il divieto di trasferta per i tifosi ospiti: "Per il momento è vietata la trasferta ai tifosi ospiti provenienti dalle zone soggette a restrizioni. Non abbiamo ancora studiato un piano rimborsi biglietti, dovremo parlarne con l'anti-trust. So che il governo ha previsto una serie di incentivi per risarcire il danno. Questo però è un momento in cui non me la sento di parlare di questioni economiche dato il valore del rischio". 



15.33 - GRAVINA: "CHIESTO DI GIOCARE A PORTE CHIUSE" - Parlando in conferenza stampa al termine del consiglio della FIGC il presidente Gravina ha confermato la richiesta inoltrata al ministero dello Sport e della Salute di poter giocare Inter-Ludogorets di Europa League e le gare della prossima giornata di Serie A a porte chiuse: "Per Inter-Ludogorets la richiesta di giocare a porte chiuse ha ricevuto riscontri positivi. Anche per il nostro campionato di Serie A abbiamo previsto e richiesto di poter giocare le partite a porte chiuse. Cosa che probabilmente già domenica dovrebbe avvenire, salvo proposte alternative della Lega Serie A. Entro stasera ci sarà una riunione del Consiglio del Ministri che ci darà risposta" LEGGI QUI TUTTE LE SUE PAROLE.​

15.15 - In linea con la richiesta della Lega di Serie A, anche il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora avanzerà la proposta in Consiglio dei ministri di far giocare le partite del prossimo turno di campionato con gli stadi chiusi all'accesso del pubblico. Un primo sì è arrivato da Walter Ricciardi, membro dell'esecutivo dell'Organizzazione mondiale della Sanità nominato consigliere dal ministro della Salute Roberto Speranza: "La prima strategia - ha detto a Radio Punto Nuovo - è non far incontrare persone in luoghi dove sono a stretto contatto tra di loro, seppure all'aperto, come allo stadio. Ho consigliato nella veste di tecnico sanitario e di persona appassionata di sport che giocare a porte chiuse è la strada giusta. Lo stop alle manifestazioni sportive è un provvedimento prese per almeno le prossime due settimane".

14.15 Il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino ha inviato una lettera al Governo (attraverso il ministro dello sport, Spadafora, quello dell'Interno, Lamorgese, e quello della Salute, Speranza) per chiedere che nei territori considerati a rischio Coronavirus le gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse. Si tratta di un atto formale, che la Lega delle società motiva nella lettera con il "calendario già saturo di impegni" e la necessità che le competizioni si concludano "entro il 24 maggio stante l'avvio dei prossimi Europei di calcio". 

13.15 Durante il consiglio federale in corso a Roma la Figc ha chiesto al Governo l'autorizzazione per disputare alcune partite a porte chiuse (Milan-Genoa e Juventus-Inter) in seguito all'emergenza Coronavirus, in quanto non specificato nell'ordinanza del Ministero della Salute. 

13.01 L'allenatore del Napoli, Gattuso ha dichiarato all'inizio della conferenza stampa alla vigilia della sfida col Barcellona in Champions League: "Siamo vicini alle persone che stanno avendo problemi a causa del Coronavirus. Siamo vicini a tutti, al Governo per quello che sta facendo e speriamo che tutti i problemi si riescano a risolvere al più presto". ​

12.30 Preso atto delle comunicazioni delle autorità competenti e al fine di garantire l'equilibrio e la regolarità della competizione, la Lega Pro dispone il rinvio delle seguenti gare. 
26 febbraio: Arezzo-Siena, Gozzano-Renate, Pianese-Lecco, Pistoiese-Pontedera (girone A); Carpi-Gubbio, Imolese-Fermana, Modena-Arzignano, Ravenna-Padova, Rimini-Fano, Sambenedettese-Cesena, Sudtirol-Feralpisalò, Triestina-Reggio Audace, Vis Pesaro-Virtus Verona (girone B). 
27 febbraio: Juventus Under 23-Pro Vercelli, Novara-Giana Erminio (girone A). 
29 febbraio: Arzignano-Ravenna (girone B). 
1 marzo: Alessandria-Arezzo, Carrarese-Novara, Giana Erminio-Pistoiese, Monza-Pianese, Olbia-Gozzano, Pontedera-Como, Pro Vercelli-Pro Patria, Renate-Juventus Under 23, Siena-Pergolettese (girone A); Fano-Carpi, Cesena-Rimini, Feralpisalò-Imolese, Fermana-Modena, Gubbio-Sudtirol, Padova-Triestina, Piacenza-Vis Pesaro, Virtus Verona-Sambenedettese. 
2 marzo: Lecco-Albinoleffe (girone A); Reggio Audace-Vicenza (girone B). 
Le gare sopracitate, oltre alle gare già rinviate, relative all'8a, 9a e 10a giornata di ritorno del campionato Serie C, saranno recuperate rispettivamente nelle giornate di mercoledì 11 marzo, mercoledì 18 marzo e martedì 14 aprile

12.01 Il responsabile della comunicazione della Lazio, Arturo Diaconale ha dichiarato a Radio Sportiva: "Coronavirus? La priorità in questo momento è data dall'emergenza dell'epidemia ed il rischio che possa allargarsi ulteriormente. Ogni misura atta a limitarla o eliminarla è benvenuta. Il problema vero è che nessuno è in grado di prevedere quanto sarà lunga l'emergenza Coronavirus e che tipo di sviluppo potrà avere. Bisogna aspettare e vedere. Le ipotesi in campo sono diverse, ognuna di queste ha pro e contro. Bisogna calcolare quale aspetto diventa prevalente. L'ipotesi di allungare il campionato è suggestiva perché giocare a porte chiuse spaventa, colpisce il calcio". ​

11.45 In considerazione dell'ordinanza ufficiale diramata dall'organo regionale competente relativa alle misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID 2019, la Sampdoria comunica che sono annullate tutte le attività sportive dell'Academy in programma nella giornata di oggi, lunedì 24 febbraio. ​

11.32 Il presidente dell'Assoallenatori, Renzo Ulivieri ha dichiarato all'ingresso della sede della Figc per il Consiglio federale: "Prima viene quello che decidono i governi, i governatori delle regioni e i sindaci, a noi non resta altro che adeguarci. Quello che posso pensare o decidere io non conta nulla. Io mi intendo di tattiche, per quanto riguarda la salute bisogna affidarsi ai medici, agli esperti e alle autorità". 

10.57 Nella sede della Figc a Roma è iniziata la riunione di una task-force di medici della Federcalcio per analizzare la situazione dell'emergenza Coronavirus. Iniziativa presa dal presidente federale Gabriele Gravina, alla quale partecipano anche rappresentanti delle varie leghe e dell'Aia. Presenti il dottor Carmine Costabile e i professori Paolo Zeppilli, Andrea Ferretti e Roberto Cauda, direttore dell'area clinica e dell'unità operativa complessa di microbiologia e malattie infettive del Policlinico Gemelli a Roma. Gli esiti della riunione saranno portati all'attenzione del Consiglio federale convocato per le ore 12. 

RECUPERI - Le possibili date: Atalanta-Sassuolo mercoledì 18 marzo; Torino-Parma mercoledì 4 o 11 marzo; Verona-Cagliari mercoledì 11 marzo; Inter-Sampdoria il 20 maggio o già settimana prossima, posticipando al 13 maggio il ritorno della semifinale di Coppa Italia a Napoli con la finale che slitterebbe al 20 maggio. 

EUROPA LEAGUE - Inter-Ludogorets si giocherà regolarmente giovedì a San Siro, ma a porte chiuse. In giornata è atteso l'annuncio della Uefa. 

SERIE A - Già rinviata Udinese-Fiorentina. Domenica sera a Torino è in programma Juventus-Inter: la possibilità più concreta è che la partita si giochi a porte chiuse. Il Governo e il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora stavano lavorando a un apposito decreto legge per le regioni interessate, tra cui il Piemonte e la Lombardia. Stesso discorso per Milan-Genoa

RIMBORSI - Nella condizioni di vendita dei biglietti pubblicate sul sito della Juventus, l'articolo 6 prevede che l'obbligo di giocare a porte chiuse non generi diritto al rimborso per gli spettatori. Situazione per cui l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento verso il club bianconero e altre otto società. 

CONTROMISURE - Il presidente dell'Inter, Steven Zhang ha deciso che le presenze nella sede del club nerazzurro saranno limitate al minimo indispensabile, invitando i dipendenti a restare a casa. Chiuso il centro sportivo di Appiano Gentile. Sempre oggi tutti i dipendenti di Casa Milan (e anche di Milanello) potranno operare in regime di smart working evitando attività o impegni di carattere collettivo, quindi i dipendenti possono decidere se lavorare da casa o no. Chiusi lo store, le biglietterie e il Museo di Casa Milan. Sospese visite e tour allo stadio di San Siro, chiuso anche il Museo. Stessa decisione presa dalla Juventus: Museum chiuso almeno fino a sabato, sospesi anche i tour allo Stadium