183
In vista del prossimo appuntamento elettorale del 20-21 settembre e del voto sul referendum per la proposta di riduzione del numero dei parlamentari italiani, scende in campo l'ex difensore del Milan e della Nazionale Alessandro Costacurta. Intervistato da La Repubblica, ha spiegato quella che sarà la sua scelta: "Voto NO, non voglio vedere le facce trionfanti di Di Maio e Toninelli. Penso che la riforma del taglio dei parlamentari abbia al suo interno cose buone, ma anche molte non condivisibili. Molti territori non saranno più rappresentati. Mi pare grave. Diverse zone d'Italia non avranno voce".

Costacurta ha poi svelato un retroscena che vede protagonista il suo ex presidente Silvio Berlusconi: "Non lo sento da 19 anni, fuori dal calcio non l'ho mai frequentato. Credo anche che si risentì una volta perché parlai bene di Veltroni. E anche nel 2015, quando salii sul palco del Gay Pride con l'allora sindaco Giuliano Pisapia, mi giunse voce che non aveva apprezzato. Ma per me fu bello come alzare una Coppa dei Campioni, una grande festa di civiltà per cambiare in meglio la società".