345
Ancora Milan. Quarta uscita stagionale per gli uomini di Stefano Pioli in meno di due settimane: dopo aver superato i due spareggi per l'accesso all'Europa League contro Shamrock Rovers e Bodo/Glimt e dopo aver inaugurato il campionato con i tre punti contro il Bologna, oggi i rossoneri vincono 2-0 anche contro il Crotone, alle ore 18 presso lo Stadio Scida, nel primo posticipo della seconda giornata di Serie A, con i gol di Kessie su rigore procurato con una gran giocata di Rebic e Brahim Diaz, al primo centro in rossonero. Milan che deve fare a meno di Zlatan Ibrahimovic, risultato positivo al Coronavirus, e che è in grande emergenza sia in attacco che in difesa: Pioli infatti perde anche Ante Rebic, squalificato nel playoff europeo di giovedì contro il Rio Ave, che si infortuna in maniera grave a un braccio. Spazio dunque al giovane 2002 Colombo. Il Diavolo trova la seconda vittoria di fila in campionato e la 17esima partita di fila senza sconfitte: contro un ostico avversario, con i calabresi dell'ex  Stroppa neopromossi dopo il secondo posto in Serie B l'anno scorso e privi di due pezzi da novanta come Benali e Riviere. ​Il Milan è imbattuto in 5 precedenti contro il Crotone in Serie A, grazie a 4 successi e un pareggio. Pioli sceglie Tonali e Diaz dal 1', le prime occasioni sono per Calhanoglu e Brahim Diaz. Poi la traversa di Kjaer, prima delle due reti.

RESTATE COLLEGATI SU CALCIOMERCATO.COM AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE L'ANALISI DI ALBERTO CERRUTI PER 100ESIMO MINUTO.