26
Juan Cuadrado ha fretta di riprendersi la Juventus. Lo scorso 15 febbraio la lesione al bicipite femorale della coscia destra, dieci i giorni di prognosi indicati dal club bianconeri prima di una nuova rivalutazione, uno stop che ha costretto il colombiano a saltare l'andata degli ottavi di Champions League con il Porto e la gara di campionato con il Crotone. Il rientro, però, si avvicina: complicato vedere l'esterno a Verona o nel turno infrasettimanale con lo Spezia, l'obiettivo di Pirlo è di averlo a disposizione per la sfida del 6 marzo con la Lazio e, di conseguenza, per il ritorno con il Porto.

E IL RINNOVO... - Cuadrado corre per tornare in campo, ma non è l'unico obiettivo: nel mirino c'è sempre il rinnovo. Al sesto anno in bianconero, ormai è parte integrante della vecchia guardia della Juve ed è diventato una figura d'esperienza chiave in uno spogliatoio sempre più giovane. Per questo Paratici e Nedved sono pronti a prendere in mano il dossier per arrivare al prolungamento del contratto, un'operazione che sulla carta non sembra presentare particolari ostacoli, visti anche i contatti continui con l'agente Alessandro Lucci: l'intenzione è estendere per uno o due anni rispetto all'attuale scadenza (2022, ndr), una volontà condivisa dalle parti che presto potrebbero accelerare per arrivare alla fumata bianca. Prima il campo però: Cuadrado corre verso il rientro e vede la Lazio, aspettando la firma sul rinnovo.