Calciomercato.com

Da Futre e Rui Costa a Pelé e André Silva: tutti i portoghesi del Milan

Da Futre e Rui Costa a Pelé e André Silva: tutti i portoghesi del Milan

Un nuovo attaccante per il Milan: visite mediche per André Silva, centravanti del Porto che Mirabelli e Fassone hanno scelto come uomo di punta per la stagione del ritorno in Europa. Classe '95, Silva andrà ad allungare la (breve) lista di calciatori portoghesi della storia milanista: solo 4 prima di lui, tra prima squadra e primavera hanno indossato infatti la casacca del Diavolo.

Il primo in ordine cronologico è stato Paulo Futre (foto archivio futbol). Vincitore della Coppa dei Campioni con il Porto nell'87 e bandiera dell'Atletico Madrid, Futre non ha avuto però grande fortuna in Italia: prima due anni ('93-'95) con la Reggiana condizionati da un grave infortunio al ginocchio, poi nel 1995 l'approdo nel Milan di Capello. Conquista uno Scudetto con i rossoneri, facendo però il debutto solo all'ultima giornata contro la Cremonese (con la quale aveva debuttato in Serie A ai tempi della Reggiana): questa l'unica presenze in maglia Milan, prima del trasferimento in Inghilterra e del ritorno all'Atletico.

Tutta un'altra storia invece quella di Manuel Rui Costa, il colpo più costoso dell'era Berlusconi: 85 i miliardi di lire (al cambio circa 42 milioni di euro) investiti per strapparlo alla Fiorentina nel 2001 e farne il leader tecnico del Milan di Terim e soprattutto di Carlo Ancelotti. Cinque anni in rossonero, nei quali conquista quasi tutto: Champions League, Coppa Italia e Supercoppa Europea nel 2003 (manca solo il Mondiale per Club, perso ai rigori contro il Boca Juniors), Scudetto e Supercoppa Italiana l'anno seguente. Pochi gol, 11 complessivamente in cinque stagioni, ma la sua maglia numero 10 diventa icona tanto da impedire anche a un campione del calibro di Rivaldo di sottrargliela al suo arrivo a Milano.

Da Rui Costa in poi il nulla in prima squadra, da segnalare solo le meteore nel settore giovanile Ricardo Ferreira e Pelé. Difensore classe '92 il primo, arriva a parametro zero dal Porto e dopo una stagione con la Primavera passa in prestito all'Empoli, l'anno seguente viene ceduto all'Olhanense senza mai annusare l'aria della prima squadra. Niente esordio anche per Pelé (foto superscommesse), all'anagrafe Judilson Mamadu Tuncara Gomes: centrocampista classe '91, arriva dalle giovanili del Genoa, non trova mai il debutto e dopo una serie di prestiti passa definitivamente al Benfica nel 2015.

Ora si può aprire un nuovo capitolo con André Silva: il Milan è pronto a investire tanto per lui (oltre 35 milioni di euro, bonus compresi), nella speranza che possa continuare nel solco di quanto tracciato dal grande ex Rui Costa.