Commenta per primo

Il mondiale è sicuramente il festival del calcio tantopiù che viene disputato in Brasile che ne è la patria. Una parte del successo della Seleço deriva dalla capacità delle squadre nazionali di saper produrre e valutare i propri talenti. Pensiamo a Ronaldo e Ronaldinho che hanno fatto la loro fortuna in Europa con Inter e Milan. Anche Neymar ha seguito il loro esempio e sebbene condizionato dalla presenza di Messi non ha tradito le aspettative al Barcellona. Senza contare poi i giocatori che militano nella Premier inglese. Esportare giovani talenti per il Brasile è un fatto regolare. Una politica che ha dei pro e dei contro.