78
L'asse tra il Milan e l'Arsenal ad oggi non è caldo. Questo è il presupposto di partenza, perché negli ultimi giorni si sono sparse tante voci tra opportunità e idee di mercato: Granit Xhaka non è in trattativa con i rossoneri, come abbiamo raccontato può essere definito un'occasione perché in rotta definitiva con il club e con lo stesso Unai Emery, ma fin qui non c'è stato alcun contatto con il Milan che andrà su giocatori diversi per il centrocampo nel mercato di gennaio. E il pensiero di molti è andato inevitabilmente a Ivan Gazidis, a.d. rossonero con un lungo passato all'Arsenal che non spinge per chiudere operazioni con i Gunners.


LE VERE IDEE - Gazidis infatti non ha avuto una separazione semplice con la società inglese né sta spingendo per prendere giocatori dai londinesi. L'area tecnica lavora con massima serenità e fa le sue scelte, ma non c'è un canale preferenziale con l'Arsenal né una trattativa per Xhaka. Il vero pallino della dirigenza del Milan è il solito Lucas Torreira, più di un tentativo è stato fatto durante l'estate senza successo perché l'Arsenal lo ha blindato. Un'operazione che metteva d'accordo tutti, Giampaolo incluso, ma su cui la dirigenza rimane attenta anche con l'addio dell'ex allenatore della Samp perché Torreira è graditissimo. La priorità del Milan va al facilitare l'esplosione di Bennacer, l'uruguaiano però per il prossimo giugno (complicatissimo immaginarlo in uscita a gennaio) ha già fatto capire all'Arsenal di voler prendere in considerazione le offerte. In quel caso sì che il Milan sarebbe intrigato. Molto più che per Xhaka. 

Ascolta "Milan-Arsenal, da Xhaka a Torreira" su Spreaker.