12
Dalla retrocessione in Serie B alla Nations League. Per Alessio Cragno le ultime settimane sono state piene di eventi ed emozioni, una montagna russa da cui è sceso solo qualche giorno fa. Ora, oltre al riposo, è arrivato il momento di capire quale sarà la prossima pagina della sua carriera, con un addio a Cagliari, o almeno un arrivederci, che è scontato dopo l'ultima stagione e dopo tanti anni in cui il suo nome finiva costantemente per essere associato a quelli delle big del campionato italiano e non soltanto.

MONZA E NON SOLO - In queste prime settimane di incontri e trattative, è stato il Monza il club a essersi fatto avanti con maggior insistenza per il classe '94. Negli incontri col Cagliari sono tanti i calciatori di cui si è parlato, da Joao Pedro a Nandez, passando per il portiere, senza però riuscire per il momento a trovare un accordo. A Cragno ha fatto un pensiero anche la Fiorentina, mentre Lazio e Napoli hanno fatto altre scelte per quel ruolo e squadre come il Lecce, che lo prenderebbero solo in prestito, si sono fermate di fronte alla richiesta del presidente Giulini di 1,5 milioni di euro per una stagione