132
Altra partita da 7 in pagella, altro exploit di un Europeo che lo sta consacrando fra i talenti più brillanti della manifestazione. E con lui e le sue giocate la Danimarca passa il turno e si qualifica ai quarti di finale di un torneo iniziato non al meglio, complice il caso Eriksen che ha condizionato l'esordio contro la Finlandia. Mikkel Damsgaard quella partita non l'ha giocata, ma dalla gara successiva contro il Belgio ha iniziato a farsi notare e, dopo il gol segnato alla Russia nel match qualificazione, oggi si è ripetuto nel 4-0 degli ottavi contro il Galles.

"ALLA CALHANOGLU" - Una prestazione in campo "alla Calhanoglu", molto simile come movimenti a quelle che il trequartista turco ha spesso mostrato quest'anno nel Milan di Pioli. La partenza, nello scacchiere tattico di Kasper Hjulmand, è da esterno alto a sinistra, ma con ampia libertà di movimento al punto da trovarlo spesso sia in area, ad occupare gli spazi lasciati liberi da Dolberg e Braithwaite, sia su tutto l'arco della trequarti da rifinitore. Con affondi verticali costanti, fotografati anche sul primo gol di Dolberg, in cui è lui ad attirare su di sé il raddoppio spezzandolo con protezione della palla, finta e passaggio filtrante verso la punta.
IL MILAN OSSERVA - Vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi (LEGGI QUI) che ai gradimenti di Inter e Juventus, già datati, si è aggiunto nelle ultime settimane anche il Milan. Il club rossonero non sta facendo passi ufficiali con la Sampdoria, ma sta continuando ad osservarlo perché a Maldini e Massara il giocatore piace molto. E se il duo mercato dovesse riuscire a piazzare Leao potrebbe anche avere il margine per attivare una trattativa con il presidente Ferrero che lo valuta già 30 milioni. Damsgaard per ora pensa solo all'Europeo, e con la sua Danimarca continua a sognare.