Commenta per primo
C'è anche Daniele De Rossi sulla chilometrica lista del Real Madrid. Un deja-vu, ma quest'estate Florentino Perez potrebbe far sul serio, perchè al Real serve un centrocampista di qualità, che possa giocare accanto a Xabi Alonso. Gli addii di Guti e dei due Diarra sono un segnale, anche se al momento non sono arrivate offerte ufficiali: "Io non so niente del Real Madrid - ha dichiarato De Rossi dal ritiro azzurro di Sestriere - non voglio essere distrubato, voglio pensare al Mondiale, a fare bene sia a livello di squadra sia a livello personale. Se volete sapere se il Real è interessato a me dovete chiedere alla Roma, alla dottoressa Sensi. La società e l'allenatore mi hanno sempre fatto sentire importante e sono stati sempre coerenti con me". De Rossi ha poi aggiunto: "Essere accostato a squadre importanti mi fa piacere, ma mi fa anche un certo effetto. Vuol dire che sto facendo bene. Il Real è una squadra importante, non è mica il Pizzighettone - ha scherzato De Rossi - potrei prendere in considerazione l'idea di un trasferimento se la società mi dice che per motivi tecnici, tattici, economici o societari mi deve vendere. Quello che sarà sarà. Problemi con Mourinho? Assolutamente no, non avrei problemi a lavorare con lui...se fosse l'allenatore della Roma". Francesco Totti giura amore eterno ai colori giallorossi. Il capitano della Roma ha dichiarato ai microfoni di TeleRadiostereo: "Ho fatto una scelta di vita, un pubblico così non lo trovo da nessun'altra parte. Adesso vado in vacanza, poi c'è la Roma. Voglio giocare sempre, l'anno prossimo e quelli a seguire davanti a questa splendida gente. Chi vuole capire, capisca".