5
Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo, è intervenuto a Sportitalia: "Futuro? Mi dà fastidio parlare del post, dire chi potrebbe venire dopo di me. Il Sassuolo ha sempre avuto le idee chiare, sanno loro cosa farebbero nell'eventualità, non hanno bisogno dei miei consigli. Italiano è il nuovo De Zerbi? Lui è lui, non serviva la Serie A per dimostrare che è bravo, lo aveva già dimostrato. Parlare degli altri non è nemmeno bello, sono argomenti delicati quelli tra colleghi e colleghi. E Pirlo è poco giudicabile: in prima squadra non è mai facile, soprattutto alla prima esperienza, e non aver fatto il ritiro è un'altra cosa che penalizza. Ci sono comunque state partite in cui la Juve è stata bella, non va visto solo in quest'anno. Inter? Non si vincono così tante partite di fila per caso, ma il giocare bene è sempre soggettivo. Locatelli pronto per la Juve? E' pronto per ogni centrocampo".