Commenta per primo
L'avvocato Mattia Grassani, intervistato a Tempi Supplementari, su Radio Tau Buonasera Avvocato. Ci può illustrare le possibili conseguenze del deferimento di Renzo e Francesca Menarini? Il Bologna FC cosa rischia, una semplice multa, o addirittura la penalizzazione? Innanzitutto, va chiarito che il deferimento in ambito sportivo equivale al rinvio a giudizio in ambito penalistico: di conseguenza, vige il principio di presunzione di innocenza fino alla pronuncia definitiva. E’ ovvio che, se la Procura Federale ha deferito il Bologna Calcio e i suoi massimi dirigenti davanti alla Commissione Disciplinare Nazionale, ha ritenuto, dalle indagini acquisite e dalla documentazione in proprio possesso, che ci fossero elementi per dare inizio ad un giudizio disciplinare davanti all’Organo di Giustizia FIGC. Dopodiché, è chiaro che il Bologna avrà tempi e termini per difendersi da questa accusa di violazione di norme sportive, e in caso di affermazioni di responsabilità all’esito di questo giudizio, le conseguenze potrebbero essere verosimilmente sanzioni pecuniarie, quindi ammenda per la società, ed inibizione per un periodo da 20 giorni a 2 mesi per i dirigenti deferiti.