Commenta per primo

Il patron della Fiorentina Andrea Della Valle, ha parlato alla vigilia della sfida con il Milan: "Mi piace veramente la squadra, è bello vederli anche allenare. La strada è ancora lunga, c'è molta euforia, ed è giusto così, ma dobbiamo rimanere concentrati, lo ha detto anche il mister in conferenza stampa.Domani sarà difficile, il Milan resta un'ottima squadra. L'importante è giocare bene come stiamo dimostrando a tutta l'Italia.Montolivo? È un bravo ragazzo, ci siamo anche sentiti personalmente.Certe frasi dei procuratori lasciano un po' il tempo che trovano, non era il caso di fare certe polemiche. Ci sta che il suo procuratore Branchini, legato a Galliani, volesse portarlo a Milano. Meno l'altro prociuratore, Pallavicino, un fiorentinto doc. Ma va bene così, lui sta bene a milano, noi abbiamo un'otima squadra e stiamo bene così. I procuratori sono risucti a portarlo via da Firenze, ma non ho niente  contro il ragazzo. Il Milan su Montella? Galliani ha apprezzatto l'ottimo gioco dimostrato dalla squadra.  Noi sapevamo benissimo che Montella sarebbe stata la scelta giusta,  ha un'ottima preparazione. Ovviamente è blindatissimo, sono tutte chiacchere. La gara di domani? Andiamo a giocarcela alla pari, anche se il Milan sta tornando molto forte. I nostri ragazzi sono molto determinati, siamo un grandissimo gruppo. Obiettivi? Non è ancora il momento di dire dove potrà arrivare la squadra. Jovetic? È una mancanza importante, ma abbiamo i sostituti all'altezza. Le seconde linee si stanno facendo trovare pronte in modo fantastico. Borja Valero, Pizarro e Aquilani? È un centrocampo di grande qualità, vedremo domani. Premi per gli obiettivi? Non è il caso di parlare di premi, i giocatori hanno gli stimoli giusti".