5
Intervenuto a Sky Sport l'ex attaccante della Lazio, Paolo Di Canio ha parlato del duro sfogo a mezzo stampa dell'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, contro la società: 

“Quello di Conte è uno sfogo di una pesantezza unica. Prima c’era un presidente che magari chiudeva un occhio da padre. Ormai ci sono aziende enormi a livello mondiale, questi non chiudono un occhio. Non chiudono niente. ​Ogni volta Conte spiattella dati e numeri, anche a ragione da parte sua. Ma modi, tempi e il come, sono di una gravità unica. Ha accusato il presidente di stare in Cina, con quel tono. È troppo grave. ​Magari l’Inter ha davvero il sogno Messi, per un’esplosione del brand anche in Cina. E voi pensate che Conte vorrebbe Messi in squadra? Io sono proprio convinto di no. Verrebbe oscurato da Messi e lui non vuole, è estremo su questo. Sono convinto".