Calciomercato.com

  • Dia senza freni: 'La Salernitana mente, mai rifiutato di giocare. Ora mi chiedono 20 milioni di danni'

    Dia senza freni: 'La Salernitana mente, mai rifiutato di giocare. Ora mi chiedono 20 milioni di danni'

    • Redazione CM
    Questa volta tocca a Boulaye Dia dare la sua versione dei fatti. Il giocatore, al centro di numerose polemiche nell'ultimo periodo, è intervenuto in un'intervista a L'Equipe, attraverso la quale si è espresso con parole dure verso la Salernitana, spiegando la situazione intricata che lo vede ormai da tempo fuori rosa. Nella sua intervista Dia svela che la Salernitana gli ha chiesto i danni per il presunto rifiuto di scendere in campo e si esprime sull'ipotesi di ritorno in campo. A corredo della pubblicazione dell'intervista, il calciatore senegalese ha anche ripostato sui propri canali social uno screen delle sue parole, aggiungendo: "Solo i colpevoli si giustificano, noi rettifichiamo solo... rileggi attentamente! Prime e ultime parole a riguardo. A presto". Queste le sue principali dichiarazioni alla testata francese:

    RIFIUTO DI ENTRARE - "Sono circolate troppe informazioni, troppe bugie e voglio mettere le cose in chiaro. Voglio salvaguardare la mia immagine, la gente ha l'impressione che io abbia dei problemi. Ma io non ho mai avuto dei problemi. Il club ha mentito. Non mi sono mai rifiutato di entrare. Al minuto 80 il mister mi ha chiesto di andare a scaldarmi. Io ho scosso la testa, non pensavo che sarei entrato perché prima di quel momento non mi ero mai scaldato. Lui ha visto questo gesto e immediatamente mi ha detto "siediti" e ha mandato un altro ragazzo a scaldarsi. Poi abbiamo parlato nello spogliatoio. Mi disse che era una cosa che doveva rimanere fra di noi. Poi è andato in conferenza e ha detto tutto. Ma io non mi sono mai rifiutato di entrare, ho persino dei testimoni, dei compagni di squadra, pronti a confermarlo".

    'MI HANNO FATTO CAUSA' - "Ho parlato con tutti: l'allenatore, il presidente, con la squadra. Non è cambiato nulla. Ho parlato a lungo con l'allenatore ma non voleva capire nulla. Da quel momento mi sto allenando da solo, a parte. Il club mi ha fatto causa settimana scorsa. Hanno fatto richiesta ad un tribunale. C'è un procedimento in corso. Se dovesse continuare, sono pronto a presentare una denuncia anche io. Ma da quel momento il club ha deciso di mediare".

    '20 MILIONI DI DANNI' - "Quanto mi sta chiedendo di danni? Venti milioni di euro e lo stipendio ridotto del 50% sino al termine della stagione. Il tutto senza giocare. Ora vogliono trovare un accordo per farmi giocare di nuovo. Vogliono incolpare me e ora vogliono un accordo. Il nuovo allenatore (Colantuono, ndr) mi vorrebbe di nuovo in campo per aiutare la squadra. Riceve regolarmente degli aggiornamenti sulla situazione. Più di una volta mi ha dimostrato che mi vorrebbe nuovamente in squadra ma non abbiamo un accordo".

    TORNARE A GIOCARE? - "Giocare di nuovo con la Salernitana? Certamente, sono sotto contratto e non ho mai voluto questa situazione. È stato il club, hanno dato tutto in pasto alla stampa. Ho parlato al presidente, non mi sono potuto spiegare, non mi è stata mai chiesta la mia versione dei fatti".

    Altre Notizie