10
Lucas Paquetà e Leo Duarte: due brasiliani per provare a rifare grande il Milan e riportarlo ai fasti del passato, come a inizio anni Duemila contribuì a fare con le sue parate Nelson Dida. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l'ex numero uno rossonero ha tracciato un profilo sui suoi connazionali, soffermandosi in primis sul centrale difensivo appena acquistato dal Flamengo.

“Leo Duarte dovrà adattarsi al calcio italiano, ma è un buon calciatore reduce da una stagione molto positiva. Nel rapporto qualità-prezzo, si tratta di un grande affare per il Milan. I suoi punti di forza sono la velocità e una qualità abbastanza evidente”, afferma Dida.

Sul ruolo di Paquetà: “Può fare bene sia da mezzala che da trequartista, ma secondo me più lo avvicini alla porta e meglio è. Nei primi 6 mesi in Italia ha dato il massimo che poteva, questo può essere il suo anno”.

Sull'addio di Leonardo: “Penso che abbiano inciso i risultati della squadra, non è stato raggiunto il quarto posto ed è andata così. Mi dispiace perché al Milan ci teneva, come dimostra la chiamata di Maldini al suo fianco”.