165
Andrea Pirlo vuole una Juve camaleontica, in grado alternare la difesa a tre e a quattro a seconda delle fasi di gioco. L’allenatore bianconero nel primo test vinto 5-0 contro il Novara ha alternato due moduli su tutti, entrambi coi due attaccanti: il 3-5-2 e il 4-4-2, non il 4-3-3 per il momento. Nel 3-5-2 c’erano Danilo, Bonucci e Chiellini in difesa, con Cuadrado e Alex Sandro larghi; in mediana Ramsey, McKennie e Rabiot, con Kulusevski e Cristiano Ronaldo in attacco; nel 4-4-2, invece, si allargava Ramsey a sinistra con Alex Sandro alle sue spalle. Prove di formazione chiare a una settimana esatta dalla sfida contro la Sampdoria in programma domenica alle 20.45. “Deve essere pronta la Juve, ci prepareremo bene per essere pronti”, ha ribadito Pirlo a Juventus TV in vista dell’esordio in campionato. In attesa dei colpi di mercato per completare la rosa bianconera per Serie A, Champions League e Coppa Italia. 




LA DIFESA - Il nuovo allenatore della Juve vuole dunque alternare i due sistemi di gioco (anche nella stessa partita) e il mercato è improntato proprio su questa idea. Molto dipenderà anche dall’avversario che ci sarà di fronte e soprattutto dal modulo adottato. ​I centrali difensivi sono cinque: Chiellini, Bonucci, De Ligt (tornerà a novembre dall’infortunio), Demiral e Rugani. Con Danilo e Alex Sandro che, come nel test di oggi, possono giocare anche sul centro-destra e sinistra nella difesa a tre oltre che da terzini. Molto dipenderà da Cuadrado, schierato oggi sempre sulla linea dei centrocampisti. Pellegrini, rientrato dal presto al Cagliari, è il vice Alex Sandro a sinistra e può giocare sia da terzino (nella difesa a 4) che a tutta fascia (col 3-5-2). De Sciglio è considerato in uscita dalla società. 
IL CENTROCAMPO - In mediana le scelte di Pirlo sono Arthur, Bentancur, Rabiot, Ramsey e McKennie, visto che Khedira non rientra più nei piani di allenatore e società. Col centrocampo a tre del 3-5-2, mancherebbe dunque un giocatore per arrivare ad avere sei giocatori da alternare (al momento sono cinque). Molto dipenderà dal ruolo in cui verrà schierato Bernardeschi, al momento ai box per infortunio. Sulle fasce, in caso di 3-5-2, ci sono Cuadrado e Alex Sandro/Pellegrini, con Danilo che potrebbe essere l'alternativa a destra (per il momento Pirlo non lo ha ancora provato in quel ruolo).

L'ATTACCO - In attacco si attende il centravanti, con Suarez e Dzeko sempre in cima alla lista dei dirigenti bianconeri. Cristiano Ronaldo non si tocca, Dybala sta smaltendo l’infortunio muscolare ed è vicino al rientro, poi c’è Kulusevski. Oggi l’ex Parma è stato schierato a supporto di CR7 sia nel 3-5-2 che nel 4-4-2, potrebbe fare l’esterno in un eventuale 4-3-3. L’ultima pedina è Douglas Costa, che vuole convincere Pirlo a dargli una chance ma per la Juventus resta tra i possibili partenti.​ Dall'attacco alla porta, dove sono confermatissimi Szczesny, Buffon e Pinsoglio come nella passata stagione.

TUTTI I NOMI SUL MERCATO - Il colpo principale in casa Juventus verrà fatto in attacco: Dzeko e Suarez sono le primissime scelte, ma le difficoltà non mancano per entrambi i giocatori. Poi dipenderà molto dalle uscite, perché la Juventus ha bisogno di cedere gli esuberi. Il nome di Federico Chiesa continua a circolare, anche per la sua grande duttilità, ma al momento le richieste della Fiorentina restano alte e la società bianconera non intende sedersi al tavolo per trattare. A centrocampo in caso di 3-5-2 un altro giocatore potrebbe far comodo al nuovo allenatore: i nomi di Manuel Locatelli e Rodrigo De Paul restano sempre sul taccuino, sono giocatori che piacciono, ma alle giuste condizioni. E le richieste sono alte, vicino ai 40 milioni di euro. Poi c'è sempre il nome di Marash Kumbulla. La Juve vuole vedere come possa evolvere la situazione, perché il difensore del Verona piace e pure parecchio, ma per mille motivi non c'è stato modo di trasformare l'interesse in una vera e propria trattativa. Idee chiare sul mercato per i bianconeri, la rosa ha bisogno di qualche ritocco, il principale in attacco come ribadito anche da Pirlo oggi: "​L'attaccante mi serve il prima possibile, ma il mercato è lungo, lo sarà fino a inizio a ottobre, ci sarà tempo per lavorare".