43
Una buona Inter frena in casa la Roma e le impone lo 0-0 nel primo anticipo della 26a giornata di Serie A. I giallorossi conducono a lungo le danze, ma Mazzarri riesce a imbrigliare Ljajic e Gervinho, schierati da Garcia nel tridente offensivo al fianco di Destro, e porta a casa un pareggio che fa morale. Sul risultato pesano però anche tre sviste importanti dell'arbitro Bergonzi, che nega all'Inter un rigore nel primo tempo per trattenuta di Benatia su Icardi e non si accorge nemmeno di un pugno di De Rossi in area allo stesso attaccante argentino e un analogo episodio con Juan Jesus che colpisce Romagnoli, entrambi sanzionabili con la prova tv.

PRIMO TEMPO - La Roma, priva di Maicon, Balzaretti, Dodò e Totti, recupera dal 1' Torosidis e schiera a centrocampo Nainggolan al posto di Pjanic, mentre nell'Inter Icardi debutta da titolare al fianco di Palacio, con Cambiasso e Alvarez che vincono i ballotaggi in mediana con Kuzmanovic ed Hernanes. L'avvio dei giallorossi è promettente e Gervinho e Ljajic creano i primi perioli dalle parti di Handanovic; non tarda ad arrivare la risposta ospite, che prima chiede il rigore su Icardi (16'), poi sfiora il gol di testa con Palacio (20'). I nerazzurri inibiscono le fonti del gioco romanista e Destro si trova spesso stretto nella morsa di Samuel e Rolando, mentre la squadra di Mazzarri fatica a finalizzare l'ultimo passaggio nonostante riesca facilmente a recuperare palla. In chiusura, la Roma trova la rete con Destro, che colpisce il palo sottomisura e provova l'autorete di Handanovic, ma sulla correzione di braccio di Nainggolan l'attaccante era in fuorigioco.
SECONDO TEMPO - Il primo cambio nella ripresa è di Garcia, che toglie un evanescente Ljajic per regalare più qualità con Pjanic ed è proprio del bosniaco al 75', dopo una lunga fase di equilibrio, la più grande occasione per sbloccare il match, ma Handanovic è bravissimo a chiudergli la porta. Entrano Hernanes, Botta e Zanetti per l'Inter, Bastos e Florenzi nel finale per la Roma, ma non succede più nulla. Termina 0-0 e ora la Roma si affida al Milan per non vedere allungare ulteriormente la Juventus capolista, momentaneamente a +8.