92
Imbattuto, maturo, leader. Ma ancora in scadenza e con il rischio sommesso di accordarsi gratis con un altro club già nei prossimi mesi. Sono i due volti di Gianluigi Donnarumma, uomo copertina del Milan e sempre primo nei pensieri dei tifosi rossoneri, che restano in attesa della tanto agognata fumata bianca sul rinnovo del contratto, che al momento lega il portiere al Diavolo solo fino al 30 giugno 2021. Anche perché, a suon di prestazioni, Gigio sta mantenendo gli occhi delle big continentali su di sé. Senza contare il rigore decisivo parato nel playoff Europa League contro il Rio Ave, quello zero alla voce gol subiti in Serie A è un fiore all'occhiello, seppur contro avversari di non primissimo piano le parate di Donnarumma sono state cruciali per le tre vittorie su tre in campionato. Il 21enne, però, aveva già abituato gli occhi di appassionati e addetti ai lavori a interventi prodigiosi nonostante la giovane età, a impressionare è la costante e rapida crescita dal punto di vista della personalità e del carisma: forse silenzioso, ma è già diventato un leader del Milan. La fascia da capitano mutuata da Romagnoli per l'assenza del difensore non ha pesato, come neanche le responsabilità che si è dovuto prendere dopo la positività al Covid di Ibrahimovic: Calhanoglu è divenuto il faro del gioco indubbiamente, ma la guida morale della squadra è stata retta a lunghi tratti dalle spalle di Gigio,che ha trovato nell'esperto Kjaer la sponda fondamentale per reggere la pressione. L'estremo difensore è maturato, sotto tutti i punti di vista, e continua a fare gola alle big a caccia di un numero uno per il presente e il futuro, con lo spettro della Juventus che continua a preoccupare i tifosi nonostante non ci siano state finora offensive da parte del club bianconero.

NON C'E' PIU' TEMPO DA PERDERE - Ecco perché il Milan non può più perdere tempo e vuole accelerare per arrivare al fatidico rinnovo. Il mercato ha rubato chiaramente energie alla dirigenza rossonera, ma ora la finestra estiva è chiusa e per Maldini e Massara è tempo di concentrarsi sull'operazione Donnarumma. La trattativa con Mino Raiola non è mai entrata nel vivo, finora non si è andati oltre a delle chiacchierate con il potente agente, ma il piano della società è chiaro: un prolungamento quadriennale (fino al 2025), premiando le prestazioni di Gigio con un aumento dell'ingaggio a 8 milioni di euro netti a stagione più bonus legati a obiettivi personali e di squadra. Il vero nodo da risolvere tuttavia riguarda sempre la clausola rescissoria che Raiola vorrebbe inserire nel contratto, una mossa che garantirebbe di liberarsi dal Milan a una cifra non troppo elevata qualora le ambizioni del portiere e del club non vadano di pari passo. Il mercato è chiuso, ora la priorità del Milan è una sola: blindare Donnarumma, il suo rinnovo è il colpo più atteso.
@Albri_Fede90