59
Il mancato arrivo di Ralf Rangnick sulla panchina e in dirigenza al Milan ha stravolto non solo i piani mercato del club rossonero, ma anche quelli di Dominik Szoboszlai. Il centrocampista classe 2000 del Salisburgo era infatti promesso sposo del nuovo progetto "tedesco" del Milan, ma oggi il suo futuro è ancora completamente in discussione.

IL SALISBURGO - ​Il direttore sportivo del SaisburgoChristoph Freund,  ha parlato a Kronen Zeitung in Austria del futuro di alcuni dei gioielli del club della Red Bull fra cui anche Dominik Szoboszlai: "Molti sono interessati a Szoboszlai, ma il nostro obiettivo è che rimanga. Con Daka e Mwepu, il nostro piano è quello di tenerli. Il nostro desiderio è di averesolo una sola uscita, cioè Hwang".
MILAN, NAPOLI E NON SOLO - Molti club sono interessati, e fra queste ci sono ancora due formazioni italiane: Milan e Napoli. Sì perché in realtà il club rossonero aveva provato l'acquisto del centrocampista austriaco già prima del progetto Rangnick e non è escluso che un tentativo sia comunque fatto da qui a fine mercato. Il Napoli, invece, si era spinto fino a chiedere informazioni con gli agenti di Szoboszlai frenando però di fronte al netto vantaggio del Milan che, oggi, non esiste più. L'approdo in Serie A non è quindi escluso anche se oggi stanno prendendo sempre più piede piste alternative come quella che portano ad Atletico Madrid, PSG e Arsenal. I club esteri sono infatti disposti ad offrire di più sia al Salisburgo che al giocatore che, ora, non ha più la corsia preferenziale destinata a Rangnick a frenarlo.