849
Paulo Dybala non vuole lasciare la Juve. Ma la Juve ha deciso di venderlo. Ed è vicina all'accordo con il Manchester United, con o senza Romelu Lukaku. Ecco perché l'argentino deve in ogni caso ascoltare i Red Devils, prima di dire di sì o di no. È arrivato in Inghilterra nelle scorse ore infatti uno dei suoi uomini di fiducia, Jorge Antun, solitamente impegnato a curarne gli interessi extra-calcistici ma ora designato dalla famiglia Dybala ad avviare la trattativa con lo United.

QUI DYBALA - Non cambia per il momento la posizione del numero 10 bianconero. Giovedì sarà a Torino e vorrà subito un confronto diretto con Maurizio Sarri, nonostante la società lo abbia di fatto scaricato. Nei suoi progetti non c'è mai stata la Premier, lui vorrebbe restare alla Juve e eventualmente aspettare che si muova qualcosa di diverso sul mercato internazionale, che sia il Psg o una grande di Spagna. Nel frattempo un suo uomo di fiducia è però volato a Londra per ascoltare la proposta dello United, tecnica ed economica. C'è Ole Gunnar Solskjaer che stravede per lui, c'è un ingaggio superiore rispetto a quello che percepisce alla Juve ad aspettarlo. Ma per ora tutto questo potrebbe non bastare.

JUVE OK - Il fatto che Antun sia a colloquio con lo United è un'ulteriore conferma di come ci sia un accordo ormai vicinissimo con la Juve. Che riguardi uno scambio con Lukaku e conguaglio (di circa 15 milioni) o che possa vedere Dybala prendere la via di Old Trafford anche senza che Lukaku faccia il percorso inverso. La Juve ha deciso, manca il sì di Dybala. Una sua risposta potrà condizionare il mercato di mezza Italia. 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com