Poco più di un mese per cambiare il Manchester United, in campo e fuori: Solskjaer è riuscito nella sua missione. Dimenticato il deludente avvio di stagione, dimenticate le tensioni tra Mourinho e giocatori, i Red Devils ora conoscono una sola parola e un solo concetto: la vittoria. Sono sei su sei infatti i successi dal cambio in panchina, uno in FA Cup e cinque in Premier League: ultimo quello ottenuto a Wembley contro il Tottenham, che ha permesso di agganciare l'Arsenal al sesto posto (8 punti di svantaggio rimontati dall'arrivo di Solskjaer) e confermare soprattutto la crescita di quegli interpreti che con lo Special One sembravano ormai a un passo dall'addio a Old Trafford.

DA ESCLUSI A INDISPENSABILI... - E' ancora da mettere nero su bianco il rinnovo di David de Gea (scadenza a fine stagione), protagonista assoluto con le sue parate nella vittoria sugli Spurs, ma a esibire maggiormente 'l'effetto Solskjaer' sono altri tre giocatori di movimento, due dei quali interessano da vicino anche il mercato italiano. Basti pensare a Paul Pogba. Svogliato, nervoso, inconcludente, 'virus': i primi mesi della stagione hanno visto il peggior Pogba della carriera, protagonista più per i suoi scontri con Mourinho che con le sue giocate. Impensabile proseguire la carriera allo United in quelle condizioni, inevitabilmente per lui si era parlato di addio e del clamoroso ritorno alla Juventus, con Raiola pronto a tessere nuove trame con Paratici per il grande colpo ad effetto. E ora? I mal di pancia e i malumori sono dimenticati, si torna a giocare: 4 gol e 4 assist con Solskjaer e ritrovata quella assoluta centralità nel progetto dei Red Devils, centralità che ora la società non vuole più veder messa in discussione. Con buona pace della Juve, che come Inter e Milan rischia di veder sfumare anche l'opportunità di aggiudicarsi a zero Anthony Martial. Il gol e lo spazio non gli mancavano anche con Mourinho, ma il feeling con il portoghese proprio non c'era e così il rinnovo era impossibile da raggiungere. Parola dell'agente il giorno prima dell'esonero dello Special One, parole da aggiornare a distanza di settimane: resta da trovare la quadra economica, ma ci si avvicina al prolungamento di un anno (dal 30 giugno 2019 al 2020) per poi valutare il futuro con il prossimo tecnico. Chi ha però beneficiato più di chiunque altro dell'avvento di Solskjaer è stato Marcus Rashford, patrimonio ritrovato per il club inglese. Nonché titolare inamovibile per il nuovo corso. Sempre schierato dal 1' con il tecnico norvegese, che lo ha battezzato come nuova punta titolare della squadra: la risposta non è mancata, con 4 gol e 1 assist in Premier. La scadenza del contratto nel 2020 e l'interesse di colossi come Barcellona e Real Madrid spaventa, per questo i Red Devils sono al lavoro per blindare Rashford con un nuovo ricco contratto, a prescindere da chi sarà il nuovo allenatore: Solskjaer potrà anche lasciare a fine stagione, ma una prima vittoria l'ha già conquistata.

... E VICEVERSA - Per la legge dei vasi comunicanti però, per un attaccante che sale ce n'è un altro che scende e da protagonista si ritrova a comprimario, non senza malumori. Romelu Lukaku era stato il colpo da 90 dell'estate 2017, ora quei milioni versati all'Everton pesano come un macigno in panchina. Tre gol fatti in altrettante presenze non bastano al fedelissimo di Mou per convincere Solskjaer, resta la riserva di Rashford: due spezzoni in Premier per il belga, titolare solo in FA Cup e destinato a trovare meno spazio. E a mettere in discussione la propria permanenza a Old Trafford, perché Lukaku vuole un ruolo da protagonista assoluto, con o senza la maglia dei Red Devils: difficile, quasi impossibile ipotizzare una sua cessione già a gennaio viste le cifre di un'eventuale operazione, ma l'entourage ha drizzato le antenne e si sta guardando in giro in vista della prossima estate. E anche in Italia non mancano estimatori, come Juventus e Milan che nelle scorse sessioni di mercato avevano preso informazioni senza approfondire l'argomento per via dei costi. Qualunque ragionamento è rimandato alla prossima estate e al prossimo tecnico, ma Lukaku non è più intoccabile a Manchester.

@Albri_Fede90


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com