18
Tra latin trap e Povia, prosegue a suon di musica la marcia dell'Inter capolista verso lo scudetto. La vittoria nel recupero infrasettimanale contro il Sassuolo ha scatenato l'entusiasmo a passo di danza tra gli amici Lautaro Martinez e Achraf Hakimi. I due hanno festeggiato il gol del Toro con un balletto tributo ad Anuel AA, cantante portoricano pioniere del latin trap, del quale l'argentino e il marocchino sono grandi fan. El Dios del Trap, così si definisce Anuel AA, annovera tra i suoi più grandi successi un singolo, in collaborazione con Enrique Iglesias, dal forte richiamo calcistico: Futbol y Rumba. Il videoclip ufficiale del pezzo, estratto dall'album Emmanuel del 2020, vede la partecipazione straordinaria di Leo Messi, Sergio Ramos e Luis Suarez. Chissà che, magari in caso di scudetto dell'Inter, non arrivi un cameo anche dell'attaccante e dell'esterno nerazzurro in uno dei prossimi video di Anuel AA. 

Di sicuro sarebbe un modo di festeggiare più gradito ai tifosi rispetto a quello proposto in settimana da Povia. Il cantante milanese, di fede calcistica nerazzurra, si è infatti lasciato andare a un post su Facebook che è stato preso ironicamente come una sorta di "minaccia" da parte dei tifosi: "Se l’Inter vince lo scudetto, pubblico il nuovo inno. Sarà potente da cantare e in futuro farà saltare lo stadio". Almeno stando ai commenti sui social, che vanno dal "piuttosto preferisco un altro 5 maggio" al "cosa abbiamo fatto di male, perché ci devi rovinare la gioia di vincere uno scudetto?", passando per "tutto sommato un secondo posto non sarebbe male", la proposta del cantante di "Vorrei avere il becco" e "Luca era gay" non sembra molto apprezzata nell'ambiente nerazzurro. 
Insomma, pare che gli interisti a un inno di Povia continuino a preferire "Pazza Inter" e "C'è solo l'Inter", scritta da Elio (che in questi giorni ci ha fatto divertire vestito da Gioconda nel programma comico "LOL - Chi ride è fuori" su Amazon Prime Video) e Graziano Romani, con tanto di dedica nel testo all'avvocato Peppino Prisco: "Io non rubo il campionato ed in Serie B non son mai stato!".