30
Il Faraone è tornato protagonista. Tra i grandi meriti di Eusebio Di Francesco nella sua gestione della Roma c'è sicuramente la continuità ritrovata da Stephan El Shaarawy, ottimo in Champions come in campionato e perno dell'undici titolare giallorosso. Sembrano lontani i tempi in cui Spalletti lo considerava poco, Stephan avrebbe pensato all'addio in estate se fosse rimasto Luciano nella Capitale; adesso, El Sha è felice alla Roma e... non ha dimenticato il Milan: è dispiaciuto nel vederlo precipitare, sa quanto avrebbe fatto comodo uno come lui oggi ai rossoneri, ma questa è un'altra storia.

FIRMA PER IL FUTURO - El Shaarawy infatti si trova benissimo in giallorosso e c'è anche il suo nome nell'agenda di Monchi alla voce rinnovi. Dopo Manolas, Perotti (già ufficiali) e Florenzi (in arrivo), si penserà anche alla firma del Faraone. In scadenza nel 2020 con la Roma, il club vuole blindarlo per i prossimi anni ed evitare di arrivare a ridosso della fine del contratto; si farà con grande calma, entro la fine della stagione. Convinti di andare avanti insieme, El Shaarawy e questa Roma. Che punta su di lui...